I Cluster su Rai2 sono la “band” di Voice Anatomy

Cos’hanno in comune Fossano e Pino Insegno? Apparentemente nulla. Ma in realtà una cosa c’è che unisce la nostra città e l’attore-doppiatore: la voce. La voce che Insegno usa nel suo lavoro, soprattutto in quello di doppiatore quando lui “diventa” Brad Pitt, Borat o Jamie Foxx; la voce nella sua declinazione musicale alla quale la Fondazione Fossano Musica ha dedicato un festival che si chiama, appunto, Vocalmente. Ma c’è un altro elemento in comune: i Cluster. Sono un quintetto vocale, a-cappella si dice in gergo tecnico, che ogni anno si esibisce a Vocalmente e due di loro, Erik Bosio e l’ingegnere del suono Edoardo Parodi, sono i direttori artistici del Festival. Dei Cluster fa parte anche Lorenzo Subrizi, cantante e compositore di Boves e docente della Fondazione Fossano Musica.
Pino Insegno e i Cluster questa sera (martedì 17 novembre) saranno insieme in tv, su Rai 2, nel nuovo programma “Voice Anatomy”. Una nuova trasmissione in seconda serata (dalle 23.55) interamente dedicata alla voce vista in molti dei suoi contesti applicativi con ospiti d’eccezione: cantanti, doppiatori, attori, sportivi, autori ecc…
La trasmissione si è dotata di una vera e propria “band” vocale che si esibisce in diversi e svariati momenti: sono proprio i Cluster. Voice Anatomy è nato come programma radiofonico su Radio24, dove si sono incontrati Insegno e i Cluster, già noti al grande pubblico anche per la loro collaborazione a X-Factor 2008 nel team Morgan.
La prima puntata vedrà ospiti d’eccezione come Andrea Bocelli, Luca Ward (attore e famosissimo doppiatore di Russel Crowe, Samuel L. Jackson ecc..), Francesco Pannofino (attore e doppiatore di Tom Hanks, Denzel Washington ecc..) e, naturalmente, i Cluster.