Un arresto all’aeroporto di Levaldigi

La Polizia di frontiera ha inoltre soccorso una donna di 84 anni diretta a Casablanca

Controlli della Polizia di frontiera all'aeroporto

Nei giorni scorsi la Polizia di frontiera ha arrestato, all’aeroporto “Alpi del mare” di Levaldigi, un cittadino marocchino di 42 anni, giunto nello scalo della Granda con un volo di Air Arabia decollato da Casablanca: l’uomo, su cui pendeva un ordine di esecuzione per la carcerazione, aveva precedenti di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti ed è stato portato nel carcere di Cuneo. “Dal mese di luglio, in aeroporto, abbiamo tratto in arresto 6 cittadini marocchini in arrivo e partenza sul volo da Casablanca anche grazie al sistema della «banca dati» che permette di analizzare in tempo reale tutte le liste dei passeggeri in arrivo”, commenta il sostituto commissario coordinatore Tiziana Prin, responsabile della Polizia di frontiera aerea a Levaldigi. Sempre nei giorni scorsi all'«Alpi del mare», i poliziotti hanno soccorso una cittadina marocchina di 84 anni che, in attesa di imbarcarsi per Casablanca, è stata colpita da un malore: nonostante l’intervento anche del 118, non c’è stato nulla da fare per la donna, che è deceduta per arresto cardiaco.