Gli Amici di Bene “confermano” il presepe

Il 19 dicembre l'inaugurazione della Natività artistica nella chiesa dei Disciplinanti bianchi: anche un medico ospedaliero

Confermata la presentazione del presepe artistico degli Amici di Bene

Interamente confermato, nonostante l’emergenza sanitaria in corso, il programma degli “Amici di Bene” per sabato 19 dicembre. Solo, con la clausola che “il pubblico usi buon senso e rispetti il distanziamento sociale”, dicono dall’associazione culturale. E con l’eventualità che una parte di esso sia proposta non “dal vivo”, ma in streaming.
L’appuntamento che gli “Amici di Bene” organizzano ogni anno nell’attesa del 25 dicembre è uno dei più importanti di tutto il programma annuale, anche perché è l’occasione di presentare il loro Presepe artistico, la cui peculiarità è che, di volta in volta, la nascita di Gesù viene ambientata in un luogo diverso di Bene Vagienna. Nell’allestimento di questo 2020 il "contesto" della Natività è il santuario di frazione Gorra, come "la Fedeltà" aveva annunciato. L’appuntamento per la presentazione del presepe è fissato alle 18 appunto di sabato 19 dicembre, davanti ai Disciplinanti bianchi: come vuole la tradizione, sarà aperto il portone della chiesa oltre il quale si potrà ammirare, protetta da una superficie trasparente, la Natività.
Ogni anno, per la cerimonia dedicata al presepe gli “Amici di Bene” coinvolgono tre “ospiti d’onore”. In questo 2020, con il sindaco Claudio Ambrogio e il parroco di Bene Vagienna don Antonio Bergonzo, l’associazione culturale ha voluto un medico ospedaliero, Elena Fea: è ovviamente un omaggio a una categoria professionale che ha dovuto fronteggiare un impegno straordinaria per il coronavirus.
Altra presenza tradizionale per la presentazione del presepe è quella della banda musicale cittadina, dei Cantori di Revello e di alunni della scuola primaria locale. Queste tre realtà dovrebbe essere presenti anche il prossimo 19 dicembre, “dal vivo” o più probabilmente in streaming.

Eventi collaterali
La presentazione del presepe non l’unica iniziativa che gli “Amici di Bene” proporranno il 19 dicembre.
Il pomeriggio dell’associazione culturale si aprirà alle 17, a casa Ravera. Qui saranno presentati un’incisione di Erica Forneris dedicata sempre al santuario di Gorra, gli atti di un convegno di araldica che si è svolto nel 2018 sullo stemma di Bene Vagienna e la ristampa di un antico libro sul santuario di Vicoforte.
Un ulteriore - e ultimo - appuntamento sempre il 19 dicembre è fissato alla Cappella dei magi, dopo la presentazione dei presepe. Intorno alle 18,30 la piccola cappella, nota soprattutto per i raffinati stucchi dei Beltramelli, aprirà al pubblico per un momento dedicato al canto.