La Cri Centallo sceglie Ferraris, volontario della prima ora

È stato eletto domenica 20 dicembre. Con lui un direttivo nuovo di zecca

Giuseppe Ferraris Croce rossa
Il nuovo presidente del Comitato di Centallo

Cambio della guardia alla guida della Croce rossa di Centallo. Il nuovo presidente è Giuseppe Ferraris: prende il posto di Filippo Bramardi, che ha lasciato l’incarico dopo più di 20 anni. Ferraris era il candidato unico alla presidenza nella tornata elettorale che si è tenuta domenica 20 dicembre. È stato eletto con 60 voti, il 100% delle preferenze dei 60 votanti. Ogni elettore aveva diritto a esprimere fino a tre preferenze. Con lui sono entrati nel direttivo Daniela Riberi (45 voti), Antonietta Golè (30), Luigi Biglione (21) e, come consigliere giovane, Lorenza Avalle (13). Sono rimasti fuori dal nuovo direttivo Gianni Salvagno e Gianfranco Giordano. Tutti quanti facevano parte di una lista unica formata da sei aspiranti consiglieri. L’avvicendamento alla guida del Comitato di Centallo è totale: sia il presidente che i nuovi consiglieri, infatti, non facevano parte del precedente direttivo. Ferraris è però un veterano della Croce rossa centallese, di cui è volontario sin dalla nascita, nell’anno 1997. Un impegno che non è mai venuto meno, nemmeno nell’anno del Covid, che ha affrontato vestendo, quando gli è toccato in sorte, la “divisa da palombaro” necessaria per proteggersi da pazienti sospetti contagiati. “Sono entusiasta di iniziare questa nuova esperienza - è la sua prima dichiarazione -, ringrazio il presidente uscente per tutto il lavoro che ha svolto in questi anni per la Croce rossa centallese. Mi prendo l’impegno di portare avanti il progetto, in compagnia di una squadra di volontari motivati, cercando di migliorare i servizi svolti da tutti noi con professionalità e spirito di volontariato”.

Intervista a Filippo Bramardi su "la Fedeltà" di mercoledì 23 dicembre