In Piemonte rinviato il “Vaccine day” per gli ultra 80enni

Posticipata la consegna dei vaccini Moderna: salta così a febbraio l'avvio della campagna per gli over 80

Vaccino
Foto ANSA/SIR

Rinviato, in Piemonte, il "Vaccine day", momento simbolico dell'avvio della campagna vaccinale per gli over 80. La data prevista era quella del 30 gennaio: molto probabilmente occorrerà attendere fino a sabato 6 febbraio. Motivo: "Il commissario Arcuri - spiegano dalla Regione - ha comunicato che la consegna dei vaccini Moderna, 4.800 dosi per il Piemonte, è stata posticipata al 31 gennaio".

Per quanto riguarda Pfizer, continuano dalla Regione, "a partire dal 3 febbraio l’azienda ha comunicato che dovrebbe tornare a garantire le forniture previste con regolarità, mentre resta confermata la riduzione di dosi per la prossima settimana, che non avrà comunque impatti sul proseguimento della campagna vaccinale in Piemonte, grazie a un meccanismo di ridistribuzione delle dosi disponibili tra le aziende sanitarie del territorio". Infine, per quanto riguarda il vaccino AstraZeneca, "è stato comunicato che la prima consegna dovrebbe essere in programma il 15 febbraio e le due successive il 28 febbraio e il 15 marzo".

Oggi (sabato 23 gennaio), in Piemonte si contano "141.377 dosi inoculate dall'inizio della campagna vaccinale, delle quali 9.675 come seconda".