Nuovo sito per il Comune di Bene Vagienna

Più accessibile dagli smartphone, spazio alle attività produttive del paese, foto e video che "corteggiano" i turisti

Nuovo sito per il Comune di Bene Vagienna

Qual è il biglietto da visita di una città? Spesso è il sito web del Comune. Quello di Bene Vagienna è stato profondamente rinnovato in questi giorni, come “la Fedeltà” aveva annunciato.

L’Amministrazione comunale del sindaco Claudio Ambrogio ha ripensato il portale entrando a “ far parte della piattaforma internet per i siti della Pubblica amministrazione locale denominata «Città in comune», già attiva in decine di enti pubblici piemontesi”. Altro obiettivo è stato quello di far sì che il sito sia agevolmente consultabile indipendentemente dal dispositivo che si usa: in particolare, si è cercato di renderne piacevole la visualizzazione anche per coloro che accedono con uno smartphone.

Se si girovaga un poco sul nuovo portale, si può notare quanto sia ricco. C’è ovviamente quello che ci si aspetta di incontrare sulla pagina web di un Comune, ad esempio informazioni sull’Amministrazione comunale e i servizi per i cittadini; ma in aggiunta c’è tanto materiale (anche fotografie e video) che celebra storia e bellezza di Bene Vagienna, insieme con gli itinerari naturalistici presenti, in un’evidente ottica di valorizzazione turistica. Ampio spazio è dedicato alle attività produttive del paese, che trovano qui una bella vetrina: non a caso, in questi giorni l’Amministrazione comunale ha organizzato una presentazione del nuovo sito dedicata ad artigiani e commercianti.

Un grande passo avanti è stato fatto sul fronte della comunicazione con i cittadini, che ora possono contare su un canale immediato con l’amministrazione pubblica. Se si clicca su “Come fare per” si trovano, suddivise in diversi ambiti, le risposte alle cosiddette Faq, cioè le domande che vengono poste con una certa frequenza: così ad esempio chi vuole esporre merce al mercatino dell’antiquariato non deve inviare un’e-mail per chiedere il relativo modulo, ma trova tutto ciò che gli serve alla voce “Polizia municipale”. Se poi si nota qualche disservizio nel territorio comunale, ad esempio una buca che si è formata lungo una strada, è possibile farlo sapere agli uffici tramite “Città in ordine – segnalazione di decoro urbano”: la compilazione del modulo per la segnalazione è resa agevole dalla presenza di vari “suggerimenti” (ad esempio: “Affissioni selvagge”, “Alberi abbattuti”, “Animali molesti”). E infine, per chi non si accontenti di un menu tanto generoso, c’è la sezione che permette di leggere gli articoli “on line” che la stampa ha dedicato sempre alla città augustea.