Palio: salta anche l’edizione 2021

Troppe incertezze sull'andamento della pandemia: anche l'edizione 2021 del Palio di Fossano non si farà. La decisione è stata presa all'unanimità dai rappresentanti dei borghi cittadini e dall'amministrazione comunale.
La macchina organizzativa della rievocazione storica fossanese è molto complessa. Ci sono almeno 4 mesi di lavoro, ore, molto impegno e anche soldi da mettere in ballo: ecco perché una decisione andava presa già ora, visto che da tradizione il Palio si svolge a metà giugno e occupa più serate tra cena rinascimentale, gare dei giovani e Giostra dell'Oca.
Un'opzione era far slittare un paio di mesi in avanti la data, in modo tale da decidere a marzo-aprile se realizzare o meno l'evento, in base all'andamento dei contagi e (soprattutto) delle vaccinazioni. Ma i rappresentanti dei borghi hanno preferito già scegliere di annullare l'evento: "il palio deve essere un momento di gioia e di festa in cui si può stare tutti insieme - hanno detto -. Rischieremmo di dover lasciare gli spalti mezzi vuoti per garantire le distanze di sicurezza o di non poter far sfilare a dovere i nostri figuranti. Meglio saltare anche quest'anno". Già nel 2020 non era stato possibile disputare la Giostra dell'Oca e i borghi avevano organizzato un simbolico momento di ritrovo insieme a qualche figurante, fantini, arcieri e tifosi per dare l'appuntamento al 2021. Così non sarà, ma i borghi e l'amministrazione hanno già ipotizzato una serata in piazza castello organizzata dalla Pro Loco e dai borghi: un momento di condivisione da organizzare se e quando si potrà, come segno di "ripartenza e speranza".
Gli amanti della tradizionale Giostra dell'Oca dovranno aspettare il 2022.