Covid, Fossano è seconda per contagi in provincia

In Piemonte la discesa si è fermata; in una settimana - 4 terapie intensive, ma tornano a crescere gli isolamenti domiciliari

Report COVID 19 Piemonte 9 Febbraio

La discesa si è quasi fermata. Dopo averlo tanto evocato, questa volta siamo davvero su quello che gli esperti definiscono il “plateau”. È il dato per nulla rassicurante dell’ultima settimana sull’andamento del virus in Piemonte. Nel raffronto con sette giorni fa, scende di un’inezia (4 unità) il numero dei ricoverati in terapia intensiva (da 152 a 148), in modo più consistente (-98) quello dei ricoveri ordinari in ospedale (da 2.138 a 2.040). Ma i nuovi contagiati (5.005) tornano a superare il numero di guariti (4.905). E dai pazienti ospedalizzati, purtroppo, occorre sottrarre anche quelli deceduti, che hanno lasciato il posto a nuovi ingressi.

Nello specifico, i lutti di piemontesi positivi al Covid, nell’ultima settimana, sono stati 154 portando il totale, da inizio pandemia, oltre le 9 mila unità (sono 9.049). In provincia di Cuneo sono 1.077 (+32 in sette giorni). In crescita anche il numero delle persone in isolamento domiciliare. Non accadeva da fine novembre, in sette giorni è passato da 9.818 a 9.866 (+48).
A dieci giorni dall’introduzione della zona gialla, a venti dal rientro in presenza (al 50%) nelle scuole superiori e nell’imminenza di una possibile riapertura di altre attività, ci si chiede in quale direzione muoverà la curva sin dalla prossima settimana. E se - e fino a che punto - possiamo permetterci una (eventuale) risalita.
L’interrogativo riguarda anche Fossano dove - dai dati del Comune - il numero degli attualmente positivi è tornato a crescere, toccando quota 124 (-14 in confronto a sette giorni fa). Cinque sono gli ospedalizzati. Un’ottantina le persone in isolamento domiciliare. Permane lo scostamento rispetto al dato della mappa Covid regionale, che dà invece 105 positivi, probabilmente scontando un leggero ritardo sui numeri o un diverso conteggio delle persone in via di guarigione. Resta il fatto che, pur tenendo conto dei dati della Regione, Fossano è la seconda città della Granda per numero di positivi, dietro soltanto a Cuneo (116) e davanti ad Alba (93), Bra (92), Mondovì (53), Savigliano (35) e Saluzzo (18). Nell’hinterland Fossanese, Centallo conta invece 20 positivi (di cui 2 in condizioni più critiche), Villafalletto 13 (+2), Sant’Albano 8 (+5), Marene 7 (-3), Genola 7 (=), Trinità 6 (+2), Cervere 4 (-3), Bene Vagienna 4 (+1), Tarantasca 0 (=), Salmour 0 (=), Vottignasco 0 (-1).

In parallelo, avanza la campagna di vaccinazione, che dopo aver toccato le 10 mila somministrazioni al giorno si è (purtroppo) assestata a quote inferiori, dovendo scontare la riduzione delle forniture. Alla data di martedì 9 gennaio, in Piemonte, sono state inoculate 256.865 dosi (delle quali 115.027 come seconda dose), corrispondenti al 88,9% delle 288.850 dosi finora disponibili.
Si confida in una forte accelerata nelle prossime settimane. Servirebbe anche per disinnescare i pericoli di una terza ondata.

Covid 7 Giorni 9 Febbraio