Centallo, inverno “in bianco” per il tennis

È stato smontato prima del tempo il pallone di viale Liberazione. L’impianto coperto non ha potuto ospitare corsi e partite

Centallo tennis viale Liberazione

Stagione sfortunata, l’inverno 2020-2021, per il tennis a Centallo. A inizio febbraio è stato smontato anzitempo il pallone di viale Liberazione. Era stato montato il 16 ottobre e “ha ospitato 1, forse 2 partite” - spiega Federico Barbero, presidente del Circolo tennis (Ctc), che gestisce l’impianto per conto della Giovanile Centallo. Poco dopo l’installazione, infatti, sono intervenute le nuove regole che hanno fermato l’attività al coperto degli amatori, la sola su cui si fonda il Ctc. “Sembrava che le regole dovessero cambiare da un momento all’altro - prosegue Barbero -; per questo abbiamo deciso di tirare avanti (inutilmente) fino a inizio febbraio. Ora, però, è ormai chiaro che la stagione invernale non partirà, ragion per cui abbiamo deciso di smontarlo”. Nel frattempo, per quasi quattro mesi, il pallone ha rappresentato una voce di costo. Per tenerlo in piedi, infatti, occorre pomparvi l’aria e, per evitare che la neve danneggi la struttura, occorre accendere un minimo di riscaldamento. Per contro, gli incassi sono stati pari a zero: niente ore in affitto e niente corsi. “È andata malissimo - conferma Barbero -. Speriamo nel bel tempo per poter anticipare l’apertura in primavera”.

Su "la Fedeltà" di mercoledì 24 febbraio