Nel Cuneese tutte le scuole chiuse, tranne i nidi? Oggi la conferma

Scuola Dad
(Foto ANSA SIR)

La conferma ufficiale arriverà soltanto nella giornata di oggi (venerdì 5 marzo) ma si fa sempre più verosimile l'ipotesi che da lunedì 8 marzo al 19 marzo nel cuneese tutte le scuole rimarranno a casa, eccezzion fatta per i servizi 0-3 (nidi e micronidi pubblici e privati). Tutto il territorio della Granda, lo aveva già detto il presidente del Piemonte Alberto Cirio, è "osservato speciale" per il numero dei contagi in aumento e anche per le zone rosse già istituite in valle Po e nel saluzzese al confine con la provincia di Torino.
Le decisioni saranno prese alla luce dei dati degli oltre 30 distretti sanitari del Piemonte, procedendo con misure più restrittive nelle aree dove l’incidenza dei contagi supera la soglia di allerta (250 casi ogni 100 mila abitanti) o sono presenti gli altri parametri in attuazione del nuovo Dpcm (presenza certificata di casi da variante con azioni restrittive già attuate e incremento improvviso di contagi nell’ultima settimana).
Ciò che è certo è che sempre da lunedì e per almeno due settimane le scuole superiori e le 2°-3° media di tutta la Regione torneranno in Dad al 100%. Da verificare anche (si scoprirà oggi) se per il Piemonte arriverà il cambio di "colore" da arancione a rosso, anche se i dati dell'Rt sono ancora (poco) al di sotto della soglia dell'1,25 ma comunque in netta crescita rispetto alle ultime settimane. Se il Piemonte diventa rosso scatta automaticamente la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado.