Il vescovo di Mondovì sospende catechismo e attività per ragazzi nelle parrocchie

Il provvedimento è in vigore fino al 20 marzo su tutto il territorio della diocesi, dunque anche nelle parrocchie di Bene Vagienna, Sant’Albano e Trinità

Mons. Egidio Miragoli, vescovo di Mondovì
Mons. Egidio Miragoli, vescovo della diocesi di Mondovì

Da lunedì 7 marzo sono sospese nelle parrocchie tutte le attività in presenza per minori e per giovani, catechismo compreso, che possono continuare solamente in modalità a distanza. Lo ha stabilito oggi (sabato 6 marzo) il vescovo della diocesi di Mondovì, Egidio Miragoli. Il provvedimento è in vigore fino al 20 marzo su tutto il territorio della diocesi, dunque anche nelle parrocchie di Bene Vagienna, Sant’Albano e Trinità. La decisione segue il decreto con cui il presidente della regione Alberto Cirio ha disposto linee di indirizzo per l'organizzazione delle Istituzioni scolastiche del Piemonte, a seguito dell'aggravarsi della situazione epidemiologica. “Non è possibile svolgere gli incontri di catechismo neanche in chiesa – precisa mons. Miragoli -. Continuano regolarmente tutte le celebrazioni, nel consueto rispetto delle norme igieniche e di distanziamento”. Per quanto riguarda la Settimana Santa verranno date indicazioni ulteriori alla luce dell'evoluzione dell'epidemia.