Movicentro, l’edicola diventa ufficio servizio taxi

Sarà un ufficio per il servizio taxi, ma soprattutto un’occasione per il Movicentro e per Fossano: avere di nuovo uno spazio decoroso, accogliente e curato nella sala d’attesa della stazione ferroviaria, e anche una vetrina per l’intera città.
Da febbraio del 2014 i locali che ospitavano l’edicola sono vuoti. A nulla sono valsi i bandi più volte pubblicati dall’Amministrazione comunale (Sordella prima e Tallone poi) per trovare un nuovo locatario. Fino ad ora. Finalmente qualcuno ha dimostrato il suo interesse per lo spazio, aggiudicandoselo: Gianfranco Pinna, titolare del servizio taxi “The Privacy”. “Sono un fossanese e amo la mia città - dice -. Sono stanco di chi si lamenta che non ci sono sufficienti servizi. Io sono ‘di base’ fermo davanti alla stazione ferroviaria e vedere quello spazio vuoto è desolante. Ho deciso di mettermi in gioco e dargli nuovamente vita”. Sarà un ufficio per il servizio taxi: il luogo in cui chi arriva alla stazione può trovare una persona ad accoglierlo e fornire informazioni, “ma anche nei momenti in cui in ufficio non ci sarà nessuno si troveranno grafiche, volantini, numeri di telefono. Tutto ciò che serve. Sarà un posto bello, pulito. Ho fatto il camionista per 25 anni e ho girato tutta Europa. Una cosa l’ho imparata: quando una stazione ferroviaria è in ordine gli sbandati non ci vanno a rovinarla. Io farò la mia parte”. Le idee a Pinna non mancano. Dal noleggio di auto, veicoli elettrici e mo- nopattini alla vendita degli abbonamenti per gli autobus: nel tempo, se le cose funzio- neranno, i servizi offerti di certo saranno ampliati.
“Oggi lavoriamo soprattutto su prenotazione. Prima della pandemia chiaramente c’era più movimento, ma anche oggi vedi molte persone che, arrivate alla stazione, si guardano intorno un po’, poi vengono a bussarti al finestrino e chiedono una corsa. Le destinazioni più richieste sono l’ospedale e altri studi medici. Prima della pandemia le corse da e per l’aeroporto di Levaldigi erano moltissime, anche per chi viaggiava con aerei privati e sceglieva come base Fossano per poi visitare le Langhe e altre città piemontesi. Vorrei che il nostro ufficio fosse anche luogo dove si possono trovare volantini, mappe e proposte turistiche. Se qualcuno ha bisogno di organizzare un viaggio lungo può venire lì e saremo ben contenti di proporgli i nostri servizi”.
Per vedere l’ex edicola rinascere ci vorrà ancora circa un mese, “il tempo necessario a fare una pulizia straordinaria dello spazio e di allestirlo nel migliore dei modi”. Lo spazio messo a nuovo e valorizzato servirà a garantire alla stazione ferroviaria il decoro che merita.
Tanto rimane da fare alla stazione, a partire dal rispetto da parte di chi la frequenta. Ma è davvero una buona notizia alla quale speriamo ne seguiranno altre.