Cervere, la Pro loco apre le porte alle vaccinazioni degli over 80

Sale a 474 il numero dei vaccinati dall’Asl nelle strutture messe a disposizione dai Comuni

Con Cervere sale a 474 il numero degli over 80 vaccinati dall’Asl Cn1, Distretto di Savigliano-Fossano, nei diversi locali messi a disposizione dai Comuni. Domenica pomeriggio la Pro loco di Cervere ha aperto le porte per la somministrazione del vaccino Pfizer a 66 persone.
“Abbiamo organizzato tutto in 48 ore - dice il sindaco Corrado Marchisio -. Ottenuto l’ok per la somministrazione dall’Asl con la collaborazione del medico di base, il dottor Piscitelli, venerdì Roberto Meriano dell’associazione ‘Cervere solidali’ e l’assessore Laura Zavatteri si sono messi al telefono per avvisare gli ultraottantenni. Sabato è stata allestita la sede e sono stati consegnati i moduli a ogni ultraottantenne che ha aderito alla vaccinazione. Oggi Protezione civile, Pro loco, Croce bianca e amministratori supervisionano la vaccinazione. Un grazie particolare anche alla dottoressa Gloria Chiozza, responsabile del distretto Savigliano – Fossano per l’ottima collaborazione”.
Sono 152 all’anagrafe gli ultraottantenni, compresi quelli residenti alla Casa di riposo. “Escludendo alcuni che il vaccino lo hanno già fatto, altri che non aderiscono e gli allettati – aggiunge il sindaco – dovremmo coprire la fascia di età. Ognuno dei 66 vaccinati ha già l’appuntamento, sempre qui nella sede della Pro loco, tra 21 giorni alla stessa ora. Continueremo così fino alla fine delle vaccinazioni con le diverse fasce di età”.

Articolo su la Fedeltà in edicola mercoledì 24 marzo