Covid, impennata di casi nel Torinese

La diffusione del virus fa registrare cifre meno "estreme" che nelle ultime settimana in Granda, dove l'attenzione resta alta

Il bollettino dei contagi da coronavirus in Piemonte il 28 marzo

Nell’ultima settimana prima di quella pasquale, in Piemonte il coronavirus fa registrare numeri ancora in crescita per quanto riguarda i ricoveri fra i contagiati. Oggi (domenica 28 marzo) si contano 369 pazienti in Terapia intensiva e 3.776 in altri reparti: lo scorso giovedì le relative cifre erano 358 (c’è stato quindi un aumento di 11 unità) e 3.759 (+17). Intanto 31.430 piemontesi si trovano in isolamento domiciliare, sempre a causa del Covid.

Un altro dato comunicato oggi dall’Unità di crisi della Regione Piemonte è quello dei 1.543 nuovi casi di persone risultate positive: costituiscono il 9.7% dei 15.870 tamponi eseguiti, e di essi gli asintomatici raggiungono il 38,6%. Il totale dei casi positivi finora emersi diventa quindi 307.645, come riferiscono sempre da palazzo Lascaris, mentre il totale dei decessi fra i contagiati dall’inizio della pandemia sale a 10.190 e quello dei guariti a 261.880.

Sono numeri - tutti questi - che confermano il "destino", per il Piemonte, di continuare ad essere "zona rossa", in un'Italia a colori dove appunto il "rosso" è purtroppo molto presente.

La mappa dei contagi che “Il Sole 24 ore” mette a disposizione mostra inoltre come nella provincia di Cuneo la diffusione del Covid continui ad essere massiccia, sebbene i dati raccolti non siano più quelli “estremi” delle scorse settimane. Fra le provincie piemontesi, quella di Torino fa registrare un'impennata per numero assoluto di nuovi casi; ma se si considera il numero di nuovi casi sul totale degli abitanti negli ultimi 7 giorni, il triste primano va alla Granda (457 ogni 100mila), al primo posto non solo in regione ma addirittura in Italia.

Sempre il Piemonte deve misurarsi con il primo caso di “variante brasiliana” scoperto fra i pazienti sul territorio regionale, come “la Fedeltà” ha raccontato qui.

I vaccini
In crescita - ma in questo caso il segno + è una buona notizia - il numero delle persone vaccinate. "Dall’inizio della campagna - spiegano sempre dall'Unità di crisi - si è proceduto, con la giornata di oggi, all’inoculazione di 761.002 dosi (di cui 270.988 come seconde), corrispondenti all’84,8 % delle 896.870 finora disponibili per il Piemonte".