A Fossano i “maestri” dell’Haflinger

Pinuccio e Costanzo, padre e figlio, sono fra i massimi collezionisti dello storico 4x4 austriaco

Pinuccio e Costanzo, fossanesi, sono fra i maggiori esperti dell'Haflinger

La passione, come un 4x4 con la prima ridotta inserita, avanza lenta lenta e passa da una generazione all’altra. I fossanesi Eliseo (per tutti Pinuccio) e Costanzo Rinaldi – padre e figlio, di 70 e 41 anni – condividono quella per i fuoristrada e in particolare per lo Steyr-Puch 700 AP, noto soprattutto come “Haflinger” dal nome della razza equina dell’Alto Adige con cui condivide la capacità di “vivere” in montagna. Nato per rispondere alle esigenze dell’Esercito austriaco alla fine dell’ultima guerra, questo veicolo – uscito di produzione da molti decenni – ha conquistato il cuore di tanti fuoristradisti. E per molti di questi i due Rinaldi sono, grazie alla conoscenza del mezzo che hanno maturato negli anni, un punto di riferimento: non a caso “Elaborare 4x4”, la più prestigiosa (e forse più severa) rivista italiana dedicata all’«off road», li ha citati come “i più grandi esperti del veicolo, sul quale sanno ben metterci le mani”.

Su "la Fedeltà" in edicola l'intervista a Pinuccio e Costanzo e la prova di un Haflinger nei boschi di Fossano.