Da giovedì 8 preadesione al vaccino per gli over 60 (AGGIORNATO)

Occorre compilare il modulo su www.ilpiemontetivaccina.it - Si sperimenta la "Panchina vaccinale"

Da giovedì 8 aprile i piemontesi di età compresa tra i 60 ed i 69 anni (inclusi i nati nel 1961) possono esprimere la preadesione alla vaccinazione contro il Covid-19. Per farlo è necessario compilare il modulo su www.ilpiemontetivaccina.it/preadesione.
Una volta espressa la propria adesione si riceverà da parte dei centri vaccinali la convocazione all’appuntamento per la vaccinazione tramite un SMS e/o una e-mail ai recapiti indicati.
Possono continuare ad esprimere la loro adesione, se non l'hanno già fatto, anche gli over 70, il personale scolastico e universitario, i volontari della protezione civile.
Intanto anche a Fossano parte la vaccinazione da parte dei medici di base degli over 70: il prossimo fine settimana nella sede della Protezione Civile di via Mondovì i primi medici di famiglia vaccineranno personalmente i propri assistiti, che sono stati (o verranno) contattati in settimana per organizzare le adesioni e gli appuntamenti.

"Panchina vaccinale" per i 60enni - Per questa categoria, è stata attivata la “panchina vaccinale”, ovvero una lista di persone disponibili a recarsi nell’arco di un’ora presso il punto vaccinale di competenza della propria Asl nel caso si verificasse una rimanenza di vaccini a fine giornata (dovuta ad eventuali rinunce o inidoneità). I sessantenni interessati possono apporre una spunta su una apposita casella per indicare la propria disponibilità a una reperibilità "last minute". La "panchina vaccinale" si abbinerà ai meccanismi di overbooking e chiamate anticipate sulle prenotazioni già fissate per i giorni successivi e sarà sperimentata con i sessantenni (quando partiranno le somministrazioni per la loro categoria) in quanto hanno una maggiore facilità a rendersi disponibile a spostamenti logistici immediati.