Fossano, il “Vallauri” scuola accreditata per gli Erasmus 2021-2027

I progetti europei costituiscono un’occasione per ragazzi e personale scolastico per esercitare la lingua comunitaria lavorando su temi culturali di respiro globale, sperimentando cosa significhi sentirsi cittadini del mondo

Istituto di Istruzione Superiore

Il “Vallauri” di Fossano ha vinto il bando di accreditamento Erasmus per il periodo 2021-2027. L’istituto superiore ha infatti deciso di puntare alla dimensione europea candidandosi e superando la selezione. L’accreditamento è una novità per il settore scuola e farà parte della nuova “azione chiave 1” del programma Erasmus 2021-2027 a sostegno della mobilità internazionale degli alunni e del personale della scuola. Gli istituti che hanno superato la selezione ottenendo l’accreditamento possono ora accedere ad un percorso semplificato di bandi per la realizzazione di progetti di mobilità garantendo una maggiore sistematicità e un buon livello di qualità.

Vallauri ETwinning Erasmus Logo

Un team di docenti, coordinati da chi si occupa di progetti europei, ha lavorato lo scorso autunno alla stesura del bando di accreditamento, costruendo un percorso formativo pluriennale (Piano Erasmus) centrato sui temi della sostenibilità e sullo sviluppo del senso di appartenenza alla comunità internazionale e multiculturale e sottoscrivendo gli standard di qualità Erasmus. “Il background di esperienze già realizzate dal ‘Vallauri’, in collaborazione con altre scuole ed università europee, ha contribuito allo sviluppo di competenze ed esperienze che ora potranno esser messe in atto in maniera continuativa per garantire a studenti e staff un’apertura sullo spazio di scambio europeo – si legge in un comunicato della scuola fossanese -. I progetti europei costituiscono un’occasione per ragazzi e personale scolastico per esercitare la lingua comunitaria lavorando su temi culturali di respiro globale, sperimentando in modo diretto che cosa significhi sentirsi cittadini del mondo. Essi rappresentano un modo concreto per essere stimolati dal punto di vista intellettuale ed umano, per confrontarsi con realtà diverse dalle proprie e scambiarsi idee, buone pratiche e creare reti”.