Santa Lucia, riparata anche la seconda statua

Le sculture furono decapitate dai vandali: l'impegno di molti volontari ha restituito loro l'aspetto originario

Restaurata anche la seconda statua di via Santa Lucia

Anche la seconda delle due statue decapitate ha ritrovato il suo aspetto. Chi percorre via Santa Lucia a Fossano non vedrà più lo scempio che lo scorso febbraio dei vandali provocarono colpendo due delle quattro sculture che rappresentano le stagioni.

I danneggiamenti delle due statue risalgono allo scorso febbraio. Una delle teste mozzate è stata ritrovata nei dintorni, recuperata e collocata nella sua sede dai volontari della Protezione civile, mentre dell’altra non c’era traccia. Sempre la Protezione civile si è così impegnata perché ne fosse costruita una nuova: nell’iniziativa sono state coinvolte le ditte Favole di Sant’Albano Stura ed Ermanno Cavallo di Centallo e il marmista Enrico Bailo, che hanno lavorato insieme, senza chiedere alcun compenso, perché anche la seconda statua colpita dai vandali avesse di nuovo la sua testa, forgiata con cemento e graniglia di marmo bianco di Carrara.

Le quattro statue furono donate alla città nel 2011 da Bima assicurazioni ed Eurofer Legno. E Paolo Bima, titolare dell’agenzia assicurativa, vuole ringraziare quanti si sono impegnati nel ripristino delle sculture: “Sono stati squisiti: quanto è stato fatto è il frutto del loro impegno da volontari”.

Le quattro statue costituiscono una presenza familiare per tanti fossanesi. Sono infatti collocate lungo la pista ciclo-pedonale di via Santa Lucia,  un itinerario molto frequentato sia da chi pratica sport, sia da chi vuol godersi la pace della campagna.