Dai nostri militari pc per gli studenti del Kosovo

Il I reggimento Artiglieria da montagna di Fossano è impegnato nel Paese balcanico con forze di altri paesi per garantire la sicurezza

Militari donano pc a studenti del Kosovo

​Il Regional Command West – l’unità multinazionale che opera per la pace e l’ordine in Kosovo, attraverso la missione Kfor, e di cui fanno parte militari del I reggimento Artiglieria da montagna, di casa a Fossano – ha donato 22 personal computer all’Istituto comprensivo Musnikova del villaggio di Musnikovo/Musnikove.

“Il progetto della cooperazione civile-militare – spiegano dall’Esercito – consentirà agli studenti di utilizzare una strumentazione all’avanguardia per una didattica più performante e interattiva nell’ambito dell’apprendimento dell’informatica e delle lingue straniere. L’accesso all’istruzione senza distinzione etnica è uno dei settori prioritari di intervento per la missione Kfor, in una regione dove i ragazzi e le ragazze al di sotto dei 25 anni costituiscono circa il 53% della popolazione e il tasso di disoccupazione giovanile è di oltre il 50%”.

Supporto alla popolazione, mantenimento della libertà di movimento, protezione del monastero di Decane e pattugliamento con le forze di sicurezza locali sono le attività in cui è impegnato il Regional Command West. A capo dell’unità c’è il colonnello Francesco Maioriello, comandante del I reggimento Artiglieria da montagna.