Piemonte, la curva dei contagi continua a scendere (lentamente)

Cala la pressione sugli ospedali, ma nella nostra regione sono quasi 3.500 le persone ricoverate nei reparti ordinari e nelle terapie intensive

Report COVID 19 Piemonte 16 Aprile

Soglia di incidenza attorno a 190 nuovi contagi settimanali ogni 100mila abitanti, tasso di positività stabile al 4,5%, ricoveri in calo sia nelle terapie intensive (oggi 292, -24 rispetto a martedì 14) che nei reparti ordinari (3.193, -333 su martedì). Tutti dati che indicano una lenta ma costante flessione nella curva dell’epidemia in Piemonte secondo quanto comunicato oggi, 16 aprile, dall’Unità di Crisi della Regione. E che fanno “guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia”, come ha detto oggi il premier Draghi durante la conferenza stampa (vedi qui sotto) in cui ha illustrato la road map delle riaperture in Italia, a partire dal 26 aprile.

Please accept preferences, statistics, marketing cookies to watch this video.

Il miglioramento ha interessato anche la nostra provincia, in particolare per quanto riguarda l’incidenza del contagio (cioè la media di nuovi positivi al Covid negli ultimi 7 giorni in rapporto alla popolazione) scesa oggi a 230 ogni 100mila abitanti, secondo gli epidemiologi della Regione. Cosicché da domani anche la Granda torna in zona arancione.
Secondo il bollettino regionale, le persone risultate positive al Covid-19 intercettate oggi in Piemonte dai tamponi sono state 1.200 (il 41% non presentano sintomi), gli attualmente positivi sono 23.372 (-3.017 rispetto a tre giorni fa), le persone in isolamento domiciliare sono scese da 22.500 del 13 aprile a poco meno di 20.000. Sempre molto elevato il numero dei morti, oggi 38 (5 in provincia di Cuneo), per un totale che da inizio pandemia ha raggiunto i 10.899 deceduti (1.331 in provincia).