Covid in Piemonte, negli ultimi 7 giorni più guariti che nuovi contagi

Nell'incidenza del contagio, la provincia di Cuneo (con una media di 174 nuovi casi giornalieri ogni 100mila abitanti) è ancora la più alta in Piemonte - Nel Fossanese, la densità maggiore di casi è a Centallo e Marene

Report COVID 19 Piemonte 27 Aprile

Continua la discesa dei dati sui contagi in Piemonte e in provincia di Cuneo. L’ultimo bollettino di martedì 27 aprile fotografa una situazione migliore rispetto a quella di sette giorni fa: i ricoveri Covid sono ancora tanti (2.308), ma 445 in meno di martedì 20. Quelli in terapia intensiva sono scesi a 240 (-41). Calano anche gli isolamenti domiciliari: sono poco più di 14 mila, 3.500 in meno. Cresce - ed è ovvio - il numero dei guariti: 318.165. Ma ciò che conta è che si allarga la forbice con il numero di nuovi contagi: 10.429 contro 6.623 in una settimana. Tradotto in altri termini: si riduce la quota delle persone attualmente positive.
L’altra voce costantemente in crescita è quella dei decessi. Sono 194 a livello regionale e 16 nella Granda, che portano i rispettivi totali a 11.185 e a 1.362.
Questi dati trovano conferma negli ospedali dell’Asl Cn1, dove si allenta, pur restando ancora molto forte, la morsa del Covid. Nell’aggiornamento di lunedì 26 aprile il calo più consistente si registra a Cuneo, dove i posti letto dedicati scendono da 143 a 114 e i degenti da 104 a 86. Negli altri nosocomi non si riducono ancora i posti letto, ma cala l’occupazione: da 60 a 49 ricoverati a Saluzzo, da 35 a 24 a Ceva, da 23 a 17 a Savigliano. Restano inalterati soltanto Mondovì (26) e Robilante (37).

Scende anche l’indicatore che ha impedito alla Granda di diventare “gialla” con il resto del Piemonte: quello che calcola i nuovi casi giornalieri in una media mobile di sette giorni. La settimana scorsa eravamo finalmente scesi sotto la soglia di allarme di 250, questa settimana siamo a quota 174. In compenso, siamo ancora i più alti del Piemonte, davanti a Torino (169), Vco (131), Novara (129), Alessandria (124), Vercelli e Biella (122), Asti (84), classifica che consiglia una certa prudenza.
Sta di fatto che da giovedì 29 “meritiamo” anche noi la zona gialla uniformandoci alle altre province piemontesi che lo sono già da lunedì.

I dati per Comuni - La mappa regionale che conteggia gli attualmente positivi nei diversi Comuni, alle 18,30 di lunedì 26 aprile dice che a Fossano i casi sono 112 (-43 rispetto a 6 giorni fa). Nell’hinterland sono 86 a Centallo (+4), 52 a Marene (+9), 19  a Genola (-6), 17 a Bene Vagienna (-12), 11 a Sant’Albano (-11), 5 a Trinità, 19 a Cervere (-6), 23 a Villafalletto (+5), 15 a Tarantasca (-5), 7 (=) a Salmour,  1 a Vottignasco (-1). In rapporto al numero di abitanti, i Comuni più colpiti sono Marene (15,65 ogni mille abitanti), Centallo (12,25), Salmour (9,67), Cervere (8,40)  e Genola (7,16). Fossano ne conta 4,62 per mille abitanti.
Tra le sette sorelle della Granda, invece, la città degli Acaja occupa il 4° posto con Bra. Davanti c’è Cuneo con 384 casi (6,84 ogni mille abitanti), Alba con 120 (3,81), Borgo San Dalmazzo con 113 (9,08), Mondovì con 101 (4,51), Savigliano con 86 (3,98) e Saluzzo con 63 (3,65).

Covid Sette Giorni In Piemonte 27 04 2021