La bocciofila di Genola ha cambiato gestione

Dopo 7 anni con Beppe e Mari, è arrivata Sarah Longordo

È la giovane Sarah Longordo a raccogliere il testimone di Beppe e Mari che dopo sette anni hanno deciso di lasciare la gestione del bar della bocciofila.
Giovedì 29 aprile Sarah ha inaugurato il passaggio con tanto entusiasmo e la giusta dose di timore. “Sono già di casa qui in bocciofila - dice Sarah -. Spesso ho aiutato Beppe e Mari in sala durante gli eventi più importanti dell’anno, ma anche in altre occasioni, e so che in questa prima fase loro mi affiancheranno insieme a Erica e altre amiche. Mi butto in questa nuova avventura con un po’ di ansia. Ho fatto tante cose in questi anni ma questa è sicuramente quella che mi spaventa di più. Spero di esserne all’altezza anche perché non sarà facile sostituire Beppe e Mari”.
Sono molteplici gli interessi di Sarah e sono tantissime le persone che conosce. Sicuramente un punto a suo favore che le porterà molti clienti, dalle famiglie con bambini, ai giovani, agli anziani che tra queste mura trovano un punto di aggregazione. “Abbiamo uno spazio all’aperto molto accogliente e sicuro - dice Sarah -, il posto ideale per tutte le generazioni”. Sarah sta già pensando a come sfruttarlo al meglio. “Mi piace la musica - dice - e per l’estate vorrei organizzare dei concerti senza, però, pestare i piedi a nessuno, nel rispetto del pub e degli altri locali che ho sempre frequentato”.
Altro punto di forza è la riqualificazione dei locali della bocciofila. Dopo la bonifica della tettoia in eternit e la risistemazione dei servizi igienici, a breve sarà interessata da un intervento di efficientamento energetico (è il terzo lotto di lavori) che prevede la sostituzione dei serramenti, della caldaia e la posa del cappotto.
La bocciofila è aperta dal martedì alla domenica dalle 18 alle 22 quando non sono previste gare e tornei.

Articolo su la Fedeltà di mercoledì 5 maggio