Cavalcavia tangenziale: l’abbattimento parte da via Ceresolia

cavalcavia via ceresolia

Il primo a “cadere” sarà uno dei due viadotti che passano sopra via Ceresolia. È da qui che partirà il complesso cantiere in programma sulla tangenziale di Fossano di rinforzo, con demolizione e ricostruzione, dei cavalcavia che passano sopra strade o ferrovie e rinforzo degli altri. Un investimento da 60 milioni di euro i cui lavori sono già stati consegnati alla Cogefa SpA.
Come detto il primo cavalcavia interessato dal cantiere sarà il “viadotto Levaldigi” al km 63,300 della SS231, lungo la carreggiata in direzione Asti. È quello che passa sopra la provinciale 192 (via Ceresolia): la campata che sovrappassa la strada sarà demolita e ricostruita tramite acciaio in corten, i due impalcati attigui invece verranno rinforzati tramite precompressione esterna. “Questo primo lotto dei lavori vale 1 milione e 300
mila euro – spiegano da Anas -. La consegna dei lavori consente all’impresa esecutrice di avviare le attività di cantiere preparatorie attraverso la definizione del piano di demolizione e l’installazione del campo base propedeutici all’esecuzione degli interventi”.
Durante le operazioni di demolizione la provinciale 192 sarà provvisoriamente interdetta al transito lungo il tratto in sottopasso al viadotto. L’interdizione sarà in vigore per il tempo strettamente necessario allo svolgimento dei lavori con deviazione del traffico sulla rete locale limitrofa. Una seconda chiusura temporanea si renderà necessaria in concomitanza con le operazioni di varo della nuova campata.
I lotti successivi, ma già definiti dall’ente strade “in via di attivazione” riguarderanno i viadotti Villafalletto (sopra l’omonima strada) e La Reale, ovviamente ad esclusione di quello già ricostruito dopo il crollo.

Ulteriori dettagli nell'edizione de La Fedeltà del 12 maggio