Lutto in tutto il Piemonte per la tragedia del Mottarone

Proclamato dalla Regione con un decreto firmato da Cirio: l'invito è a rispettare un minuto di silenzio alle 12 di domenica 30 maggio

Un minuti di silenzio per le vittime del Mottarone

Una giornata di lutto, domenica 30 maggio, in tutto il Piemonte, per la tragedia del Mottarone. Lo stabilisce un decreto firmato dal presidente delle Regione Alberto Cirio. L'invito rivolto alla popolazione è ad "ad osservare un minuto di silenzio alle ore 12".

Negli uffici regionali, in accordo con il Governo e con la Prefettura di Torino, le bandiere italiana, del Piemonte e dell'Unione europea saranno esposte a mezz'asta. “Nulla può lenire il dolore, ma sentiamo il bisogno di ricordare in un modo solenne coloro che hanno perso la vita in questa follia - commenta Cirio -. Il Piemonte non smetterà mai di stringersi alle loro famiglie e al piccolo Eitan”.

Eitan è l'unico sopravvissuto del gruppo che si trovava a bordo della cabina della funivia del Mottarone precipitata. Continuano, intanto, le indagini che puntano a ricostruire l'esatta dinamica del disastro, da attribuire a scelte irresponsabili da parte della società che gestiva la struttura.