Vottignasco è tra i Comuni “ricicloni” di Legambiente

È al 15° posto in Piemonte con 66,9 kg di rifiuti indifferenziati pro-capite e 75,2% di raccolta differenziata

Il Comune di Vottignasco - insieme a Martiniana Po, Pagno e Rifreddo - è tra i Comuni della Granda insigniti da Legambiente come “ricicloni”. La presentazione dei dati e la premiazione si è tenuta a Roma ed è stata trasmessa in streaming per permettere a tutti i cittadini interessati di assistervi.
“Una bella notizia - dice il sindaco di Vottignasco Daniela Costamagna - che abbiamo appreso dalla stampa. Per il mio piccolo Comune è un ottimo riconoscimento che ci sprona a fare sempre meglio. Noi amministratori crediamo nella tutela dell’ambiente e regolarmente sollecitiamo i nostri cittadini, anche tramite il bollettino comunale che arriva in tutte le famiglie, a non abbassare la guardia per mantenere il paese pulito e decoroso”.
Il dato emerso dalla premiazione di Legambiente è che in Italia sono in aumento i Comuni “liberi” dai rifiuti. Passano infatti da 598 dell’edizione 2020 a 623 nel 2021 quelli insigniti del premio di Legambiente, attribuito ai Comuni che annualmente producono meno di 75 kg di rifiuti per abitante da avviare a smaltimento e hanno una percentuale di differenziata superiore al 65%. A livello regionale Vottignasco ha spuntato il 15° posto con i suoi 66,9 kg di rifiuto indifferenziato pro-capite annuale e il 75,2% di raccolta differenziata. Un dato per nulla scontato solo alcuni anni fa quando Vottignasco risultava tra i Comuni meno virtuosi del Consorzio Sea.
“Complimenti ai Comuni insigniti del riconoscimento con l’augurio, per il 2022, di aumentare la presenza e la posizione dei nostri Comuni nelle classifiche regionali per l’anno prossimo” dichiara il presidente del Consorzio Sea Fulvio Rubiolo.

Articolo su La Fedeltà di mercoledì 21 luglio