Un aiuto… in casa

anziani
Foto di repertorio

Arriva il giorno in cui ci si accorge di avere bisogno di aiuto per poter vivere una vita il più possibile decorosa. Gli anni cominciano ad essere tanti, e con loro anche gli acciacchi. Serve qualcuno di fiducia che assista nelle piccole e nelle grandi cose. Dalla semplice chiacchierata quotidiana alla spesa al supermercato, alle visite mediche. Talvolta è lo stesso anziano a rendersene conto o a sentire questo bisogno, altre volte sono i famigliari a dover prendere una decisione. Soprattutto quando l’anziano inizia a non essere più pienamente cosciente e il “palazzo dei pensieri” comincia ad avere qualche “stanza buia”. Dopo una vita passata ad occuparsi degli altri, ora è lui o lei ad avere bisogno di qualcuno. E arriva il momento in cui si fa la scelta, che è sempre un cambiamento importante. Sia che si decida di affidarsi ad una struttura, con tutte le conseguenze di un nuovo inizio in una nuova casa, sia che si scelga di far entrare in casa una persona nuova. Sì, perché diventerà probabilmente parte della famiglia, ma non da subito. Ci sono legami da costruire, uno storico da recuperare, fiducia da mettere alla prova. Non è facile. Non lo è per l’anziano, non lo è per la badante e non lo è per la famiglia. Se poi questa scelta viene fatta in seguito ad un peggioramento repentino delle condizioni di salute, magari con l’acqua alla gola dopo un periodo pesante anche dal punto di vista emotivo, tutto diventa ancora più complicato. Un salto nel buio.
E poi c’è la questione economica, non secondaria specialmente in un mondo in cui le famiglie non sono più numerose come un tempo e sempre di più si fatica a far quadrare i conti. Certo gli aiuti ci sono, ma non sempre chi ne ha bisogno è informato a sufficienza. Spesso ci si affida al passaparola, anche nella scelta di una persona. È normale. E può capitare che non si trovi la persona adatta, non subito. Questo approfondimento de La Fedeltà, lo abbiamo titolato “Universo badanti” per necessità di sintesi, ma anche perché l’assistenza domiciliare agli anziani è un mondo complesso, fatto di diverse figure, di servizi che funzionano, di altri migliorabili. Un mondo che abbiamo cercato di illustrare nei dettagli. Un mondo che in prospettiva assumerà sempre maggiore rilevanza e che non può semplicemente essere trattato come una voce di spesa da mettere in qualche bilancio pubblico. Da far quadrare.