Da Varsavia a Glasgow passando per il Vallauri: la mobilità sostenibile fa tappa a Fossano

I rappresentanti della Camera polacca per l’elettromobilità a Fossano per la firma di una petizione da presentare al Cop26 di Glasgow

Firma petizione mobilità sostenibile

10mila chilometri in un mese per attraversare l’Europa con due auto elettriche e portare a Glasgow al Cop26 delle prossime settimane una petizione per l’istituzione della giornata mondiale della mobilità elettrica. È il progetto della Camera polacca per l’elettromobilità (Pire) e del Ministero del Clima della Polonia che si sono recati in visita al Vallauri di Fossano per proporne la sottoscrizione anche all’Istituto e alla “Rete di scuole per la mobilità sostenibile della didattica” di cui il Vallauri è capofila oltre che membro fondatore e promotore.
Damaris Pospiech, Daniel Grzyb, Krysztof Burda e Marcin Nowak hanno già incontrato le principali autorità in Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia, Slovacchia, Austria e Ungheria.
Al Vallauri si sono fermati nella strada verso Roma dove a firmare la petizione saranno Papa Francesco e il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani.
“È un sodalizio tra soggetti europei con lo scopo di perseguire insieme politiche culturali di sostenibilità. La nostra scuola ha aderito onorata della proposta!” ha commentato il dirigente dell’Istituto Vallauri Paolo Cortese esprimendo la più che giustificata soddisfazione per questo riconoscimento.

L'articolo completo sul numero di La Fedeltà di mercoledì 27 ottobre.