San Bernardo, la passerella non c’è più

Completati i lavori di demolizione. Ora si lavora al manufatto che la sostituirà. Ma ci vorrà tempo

Passerella San Bernardo
Foto di Costanza Bono

La vecchia passerella pedonale sulla ferrovia non c’è più. È stata smontata pezzo dopo pezzo dall’impresa Graglia di Cervere, compreso l’ultimo moncherino, la rampa di scale di fianco alla chiesa di San Bernardo, nella piazzetta intitolata a don Tony Grasso. Qualcuno - specie tra i residenti - se ne rammarica, chiedendosi se fosse davvero necessario, se non si potesse restaurarla. Altri invece salutano con favore il nuovo che avanza: una passerella  che sarà dotata di scale, ma anche di ascensori, ai due lati, eliminando le barriere architettoniche.

Terminata la demolizione, intanto, l’impresa si accinge a lavorare alle fondazioni per la nuova passerella, che verrà realizzata in officina con i materiali e le finiture concordate con Rfi (come è avvenuto per la passerella di via Torino) e montata successivamente sul posto, in più tronconi. L’operazione sarà in stretto contatto con Rfi. Ma ci vorrà tempo.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 27 ottobre

Passerella San Bernardo
Foto di Costanza Bono