San Carlo, sì al raddoppio dell’impianto di compostaggio

Aumenterà del 140% la propria capacità produttiva. Fossano respinge la richiesta di rinvio di Salmour

Loreto San Carlo
Foto di Costanza Bono

Raddoppia e divide l’impianto di compostaggio San Carlo di Loreto. Raddoppia (anzi, di più) la propria capacità produttiva che passerà da 71.600 a 172 mila tonnellate l’anno. Divide il Comune di Fossano da quello di Salmour. Il primo, venerdì 29 ottobre, ha concesso il proprio benestare alla proposta di ampliamento, che il secondo gli aveva chiesto di rinviare. Oggetto del contendere le emissioni odorose dell’impianto, che dall’insediamento (nel 2000) investono soprattutto l’area di Salmour e di Loreto. Per l’Amministrazione Tallone è una questione tecnica, risolvibile con le prescrizioni dell’Arpa. Per l’Amministrazione Sineo è un tema politico, che attiene ai rapporti tra Comuni.

Ampio servizio su "la Fedeltà" di mercoledì 3 novembre