Dalla Fondazione Crf oltre 2 milioni per il 2022

Approvato il bilancio di previsione dell’ente fossanese

Mondino Gianfranco

Dalla cultura allo sport, passando per il sociale e tutto il mondo dell’associazionismo. I fondi che ogni anno la Fondazione della Cassa di risparmio di Fossano redistribuisce sul territorio sono linfa vitale per moltissime attività. E così sarà anche per il prossimo anno. La Fondazione ha appena approvato il bilancio preventivo per il 2022 con interventi ed erogazioni per oltre 2 milioni di euro. Segno della solidità dell’ente e dell’istituto di credito di cui è principale azionista.
“Sono molto soddisfatto del bilancio preventivo 2022 della Fondazione Crf che prevede oltre due milioni di euro di erogazioni per il territorio, in incremento rispetto agli esercizi passati - commenta il presidente Gianfranco Mondino -. La situazione è dovuta alle buone entrate che provengono sia dai dividendi corrisposti dalla controllata Crf Spa, che consegue eccellenti risultati patrimoniali ed economici, che dal rendimento degli altri investimenti finanziari ed anche dal tradizionale contenimento dei costi. Anche i dati di confronto con le altre Fondazioni redatti annualmente dall’Associazione fra le Casse di risparmio italiane evidenziano l’ottimo stato di salute della Fondazione”.
Stanziamenti ed erogazioni che corrispondono a progetti, interventi grandi e piccoli, nei più svariati settori. E in alcuni casi si tratta di progetti sostenuti dalla Fondazione con più interventi.
“Nel 2021 sono stati portati a termine importanti progetti pluriennali tra cui il restauro di Palazzo Burgos e dell’antica chiesa del Salice, entrambi effettuati in collaborazione con la Consulta per la valorizzazione dei beni artistici e culturali di Fossano e il Comune di Fossano - continua il presidente -. Nel 2022 proseguirà la collaborazione con la diocesi di Fossano per il restauro dell’organo della Cattedrale e con il Comune di Fossano per il completamento del villaggio sportivo. Le maggiori risorse a disposizione consentiranno di proseguire ed eventualmente incrementare gli interventi nei settori di tradizionale attività della Fondazione tra cui i principali sono: Arte, attività e beni culturali; Istruzione, educazione e formazione; Attività sportiva; Volontariato, filantropia e beneficenza; Sviluppo locale”.  E aggiunge: “Sono in aumento le risorse destinate al territorio dei Comuni confinanti con Fossano e proseguirà il sostegno alla Consulta, alla Fondazione Fossano musica e alla Fondazione NoiAltri che annoverano la Fondazione Crf tra i soci fondatori. In sintesi il 2022 si apre con ottime prospettive per la Fondazione Crf e di conseguenza per i ‘suoi’ territori”.
E se il 2022 inizia con i migliori auspici, il 2021 si chiude con un “compleanno” importante per la Fondazione che a dicembre taglierà il traguardo dei 30 anni di attività. Sono infatti trent’anni che le Fondazioni operano sul territorio dopo aver scorporato l’attività bancaria.
“In questo trentennio - sottolinea Mondino - la Fondazione Cassa di risparmio di Fossano ha difeso l’autonomia della controllata Cassa di risparmio di Fossano Spa che opera a favore del territorio con attività rivolta prevalentemente a famiglie e piccole e medie imprese locali, scelta dimostratasi vincente e oculata in quanto la Cassa, oltre a prestare eccellenti e competitivi servizi bancari, ha costantemente aumentato il proprio patrimonio, gli utili e distribuito congrui dividendi agli azionisti consentendo alla Fondazione di effettuare ingenti erogazioni che nel trentennio ammontano a oltre 40 milioni di euro e di aumentare il proprio patrimonio da 42 a 55 milioni di euro (attualmente circa 130 milioni di euro a valori correnti)”.
E in trent’anni di attività e di interventi ne sono stati finanziati e realizzati davvero tanti. Mondino, ringraziando chi lo ha preceduto alla guida della Fondazione, Antonio Miglio, attuale presidente della Spa, ricorda come la Fondazione sia stata ente “promotore e fondatore della Consulta per la valorizzazione dei beni artistici e culturali di Fossano, della Fondazione Fossano musica e della Fondazione NoiAltri, enti che bene operano a servizio della collettività, ha collaborato con le varie Amministrazioni comunali succedutesi nel tempo e con la diocesi di Fossano per importanti interventi soprattutto in campo di restauro di beni immobili o nuove strutture a disposizione delle comunità locali (Fossano, Centallo, Cervere, Trinità, Sant’Albano Stura, Salmour e Provincia di Cuneo)”.
Accanto a questi anche rilevanti progetti in campo nazionale coordinati dall’Associazione fra le Casse di risparmio italiane fra cui di rilievo il fondo per il contrasto alla povertà educativa ed altri di valenza internazionale.