Covid, in Piemonte l’ultimo mese sono aumentati soprattutto gli isolamenti domiciliari

Si mantiene contenuto il numero dei ricoveri ospedalieri. In Piemonte non vaccinato l’86% dei pazienti Covid in terapia intensiva

Report COVID 19 Piemonte 6 Novembre 2021

La situazione epidemiologica sotto controllo e il numero dei ricoveri per Covid, sempre contenuto, fanno sì che il Piemonte si mantenga in zona bianca. Resta ampiamente sotto la soglia di allerta anche il valore dell’incidenza, che si attesta oggi a circa 43 nuovi casi ogni 100 mila abitanti.
Lo sottolinea l’Unità di Crisi della regione nell’aggiornamento quotidiano sulla situazione Covid.
Nell’ultimo mese c’è stata sì una crescita dei numeri in Piemonte, ma poco impattante sui ricoveri ospedalieri. I numeri: oggi (sabato 6 novembre) sono stati scovati 391 nuovi casi di persone positive al Covid-19 (0,6% di 60.642 tamponi eseguiti), 6.688 nell’ultimo mese. I ricoveri ordinari, rispetto a mercoledì 6 ottobre, sono passati da 166 a 198 (+33), quelli in terapia intensiva sono rimasti pochi, appena 21 per fortuna, lo stesso numero di un mese fa. Sono aumentate invece del 40% le persone in isolamento domiciliare, che oggi sono 4.501 (+ 1.367). È la prova che i vaccini funzionano e proteggono dalle forme più gravi della malattia. Anche se non bisogna dimenticare che i morti nell’ultimo mese sono stati 53, per un totale di 11.826 decessi da inizio pandemia.

I casi gravi si registrano soprattutto tra quanti non sono vaccinati
I dati aggiornati al 5 novembre raccontano che l’86% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati nelle terapie intensive in Piemonte non è vaccinato. In particolare, dei 21 ricoveri, 18 riguardano pazienti non vaccinati (9 uomini e 9 donne), altri 3 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (2 uomini e 1 donna). Dei 206 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 102.