Eduscopio torna a premiare l’Ancina e il Vallauri

Liceo scientifico Ancina in testa sul versante del futuro universitario, Itis e Ragioneria Vallauri per quello lavorativo

Liceo Ancina

Quali scuole preparano meglio al futuro, sia esso rappresentato dalla prosecuzione degli studi o da un rapido e soddisfacente inserimento lavorativo? In tempo di orientamento scolastico i giovani fossanesi che si trovano davanti all’importante scelta di una scuola superiore da iniziare il prossimo anno possono stare davvero tranquilli.
Ancora una volta Eduscopio, la ricerca sviluppata dalla Fondazione Agnelli, premia gli istituti fossanesi in entrambe le direzioni.
Brilla per preparazione al futuro universitario, ancora una volta, il liceo scientifico Giovenale Ancina con il punteggio Fga, l’indice che tiene conto della percentuale degli esami sostenuti e delle medie dei voti ottenuti agli esami universitari dai diplomati di ogni scuola, di 94.07 in lieve flessione rispetto allo scorso anno, ma saldamente in testa rispetto al Vasco-Beccaria-Govone di Mondovì e al Peano Pellico di Cuneo che lo seguono rispettivamente con 91.6 e 91.
Al netto del dato esorbitante dell’Ancina, in ogni caso, tutti gli istituti fossanesi di ogni liceo presente sul territorio fossanese guadagnano i primi posti nelle rispettive classifiche sul fronte del futuro universitario.
Se, al contrario, al termine del quinquennio delle scuole superiori la vocazione dello studente è quella dell’inserimento lavorativo è l’istituto superiore Vallauri a garantire il maggiore tasso occupazionale sia per l’indirizzo tecnico-economico con un indice di 88.45, sia per l’indirizzo tecnico-tecnologico che si assesta al primo posto sia per tasso di occupazione post diploma (82.36) sia per aderenza tra il lavoro trovato e il percorso di studi (65.06).

Su la Fedeltà di mercoledì 17 novembre l’articolo completo