Contagi in crescita nell’ultima settimana, ma il Piemonte resta in zona bianca

Dai dati aggiornati a venerdì in Piemonte, due su tre fra i ricoverati per Covid in terapia intensiva non sono vaccinati.

Report COVID 19 Piemonte 23 Novembre 2021

Prosegue la crescita dei contagi in Piemonte, come accade ormai da diverse settimane. Ma non è tale da mettere a repentaglio la zona bianca, dal momento che la percentuale di occupazione di terapie intensive e ricoveri ordinari resta contenuta al 5% per entrambi, percentuale tra le più basse in Italia. Negli ultimi sette giorni, in ogni caso, tutte e due sono aumentate in modo un po’ più consistente rispetto alle settimane precedenti: la prima passando da 20 a 29, la seconda da 287 a 327. Dai dati aggiornati a venerdì 19 novembre in Piemonte, due su tre fra i ricoverati per Covid in terapia intensiva non sono vaccinati. In particolare, dei 29 ricoveri, 20 riguardano pazienti non vaccinati (13 uomini e 7 donne), altri 9 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (5 uomini e 4 donne). I decessi sono invece saliti di 14 unità in sette giorni, una anche in provincia di Cuneo, che ora è a 1.469. 

Sempre in Granda, i pazienti in terapia intensiva sono, in questo caso all’aggiornamento di lunedì mattina 22 novembre, 1 a Saluzzo e 1 al Santa Croce, che ne ospita anche un altro in semi-intensiva. A Saluzzo ci sono anche 6 persone ricoverate nei reparti Covid ordinari. Due invece quelle ricoverate a Cuneo.

Quanto al numero di attualmente positivi suddiviso per Comuni, la mappa regionale indica Alba come la città più colpita con 143 casi (+50), seguita da Cuneo con 65 (+16), Fossano con 55 (+15), Bra 38 (+1), Savigliano 29, Mondovì 28, Verzuolo 25, Cherasco 22. Nel Fossanese, Genola e Centallo sono a 6, Bene Vagienna, Trinità e Villafalletto a 4.   

I numeri sono in aumento, ma dal confronto dei dati Covid dell’ultimo mese rispetto allo stesso periodo del 2020 emerge in modo chiaro che l’impatto del virus in Piemonte un anno fa era dieci volte più alto per numero di contagi e ricoveri ospedalieri. Un impatto ancor più impressionante lo si evidenzia sulla mortalità, passata dai 1.522 decessi registrati nel mese a cavallo tra ottobre e novembre 2020 ai 60 nello stesso periodo di quest’anno. I contagiati sono passati dai 95.254 di allora ai circa 10 mila di oggi, mentre il numero medio di posti letto occupati di terapia intensiva da 227 a 21 e di degenza ordinaria.

Covid Sette Giorni In Piemonte Tabella