Salta il polo logistico Caredio-Conad in via Villafalletto

L’annuncio del sindaco in Consiglio comunale. Non sottoscriverà l'accordo procedimentale approvato a fine settembre

polo logistico foto costanza bono-4
Foto Costanza Bono - L'area di Fossano tra via Villafalletto e via Ceresolia

Il polo logistico Conad nell’area di via Villafalletto-via Ceresolia non si farà. Lo ha annunciato il sindaco Dario Tallone lunedì sera in apertura del Consiglio comunale, dando lettura della stringata nota (“arrivata poco fa” ha detto)  con cui Caredio Grup e Logistic Hub SpA comunicano che “non si intende procedere alla sottoscrizione dell’accordo procedimentale” con cui si apriva a una Variante al Piano regolatore per la costruzione di 50 mila mq in un’area di 100 mila.
Il passo indietro, a sorpresa, arriva due mesi dopo l’approvazione della delibera in Consiglio comunale. Nessuno se lo aspettava, anche se dopo i quattro ricorsi presentati da Lannutti (2), cinque associazioni ambientaliste e da un privato, Conad aveva aperto a valutare una diversa localizzazione, compresa quella dell'ex Michelin (ma solo a patto di disporre di collegamenti viari che ora non sono).

Aspro il dibattito in Consiglio: la maggioranza di centro-destra ha accusato il Pd cittadino di aver "alzato le barricate" contro un insediamento che avrebbe portato posti di lavoro in città; il centro-sinistra ha replicato parlando di “scelta folle" e richiamandosi ai "ricorsi che hanno fatto emergere le criticità”.

Ora, la prima conseguenza, è che “Il Comune non si opporrà ai ricorsi”, come annunciato dal sindaco Dario Tallone. Il resto è nelle mani di Conad, che potrà valutare se insistere su Fossano oppure volgere lo sguardo altrove. Non ci vorrà molto per scoprirlo.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 1 dicembre