È in vigore il Super Green pass

Obbligatorio per accedere ad alcune attività, come ristoranti, bar e cinema anche in zona bianca

SUPER GREEN PASS
(foto ANSA/SIR)

Da oggi, lunedì 6 dicembre, è in vigore il Green pass rafforzato, chiamato anche super Green pass, ottenibile solo da coloro che sono o vaccinati o guariti (ma non si applica ai minori di 12 anni). È necessario per accedere ad alcuni luoghi pubblici e servizi, come cinema e teatro,  cerimonie pubbliche, in discoteca, partecipare a spettacoli o eventi sportivi, cenare in un ristorante o fare colazione al bar al chiuso. Si applica anche in zona bianca fino al 15 gennaio 2022.
Le stesse regole del super Green pass sono valide anche in zona gialla e in zona arancione, senza una scadenza temporale. Le restrizioni e chiusure previste attualmente in zona gialla (ad esempio le discoteche) e arancione (ad esempio bar, ristoranti, cinema, teatri, musei, palestre, impianti da sci...) non scattano, ma alle attività possono accedere i soli detentori del green pass rafforzato. Le limitazioni si applicano (per tutti, anche se vaccinati) solo in zona rossa. In quest’ultimo caso si tornerà a chiudere e sarà impossibile per tutti lasciare il proprio Comune di residenza.
Per andare a lavorare basta invece il Green pass base (valido 48 ore), che viene concesso anche con l’esito negativo di un tampone molecolare o antigenico rapido. Il Green pass base è obbligatorio anche ad ambiti in cui prima non serviva: chi sale su un treno regionale, su un autobus in città, sulla metropolitana o su un tram deve munirsi di certificazione verde Covid-19 (va bene anche quella ottenuta tramite il tampone) e lo stesso devono fare i clienti di un albergo.

Green Pass Rafforzato
(Sir)

Di conseguenza abbiamo una situazione in cui, per la prima volta, si sdoppia il pass. Per certi ambiti - lavoro, viaggi e alberghi - basta il green pass normale sempre; per altre attività (quelle ricreative e le cerimonie) serve il super green pass in zona bianca da subito e dal 16 gennaio solo nelle altre zone.

Non c’è bisogno di alcun certificato per fare la spesa o lo shopping, per i bar e i ristoranti all’aperto, per la consumazione al bancone del bar, per partecipare alle cerimonie pubbliche in chiesa e in qualsiasi luogo di culto.
E per chi ama sciare? In zona bianca e gialla per l’accesso agli impianti di sci (funivie, seggiovie, ecc.) serve il semplice Green pass. In zona arancione ci vuole il Green pass rafforzato, mentre in zona rossa gli impianti restano chiusi per tutti.

Per predisporre i controlli, l’app Verifica C19 - che decodifica i QR Code della certificazione verde Covid-19 - è stata aggiornata: ora permette di distinguere tra i due tipi di Green pass.