Villafalletto, lavori in corso per il Mortorio pasquale

Martedì 12 aprile un evento unico con 400 figuranti a 400 anni dalla nascita della Confraternita della Nera

Villa mortorio

12 aprile 2022 è un’altra importante data per la Confraternita della Misericordia: è il giorno del Mortorio pasquale che cade nel 400° anno della fondazione della Confraternita della Nera ricordato lo scorso 12 gennaio. Era un mercoledì proprio come il 12 gennaio del 1622 quando 16 uomini di nobile origine fondavano la Confraternita.
I confratelli e le consorelle aiutati da alcuni volontari “simpatizzanti della Nera” sono al lavoro dal mese di ottobre perché martedì 12 aprile alle 20,30 sia tutto pronto per il Mortorio. Un lavoro di precisione, pazienza e attenzione che ha richiesto l’intervento di mani esperte per allestire la scenografica impalcatura che cattura e indirizza lo sguardo verso Cristo in croce. Ci vogliono ore e ore di lavoro per vestire di drappi neri tutte le pareti della chiesa minuziosamente attaccati a centinaia di chiodini. Con un impegnativo tiraggio di corde si solleva il baldacchino che sovrasta la scalinata, si innalza il meraviglioso fondale, si sistemano bandiere, lanterne. Compito delle donne è quello di sistemare i quattrocento abiti per i figuranti catalogati e gelosamente custoditi negli armadi nel magazzino della chiesa. Abiti disegnati da Sandro Tonietta negli Anni ‘70 quando, dopo una minuziosa ricerca in archivi e musei, si tornò a riproporre fedelmente i vestiti previsti dalla “regola” del 1715, integrati da personaggi napoleonici (in memoria del passaggio di Napoleone a Villafalletto, quando il paese era dipartimento francese). Ogni quattro anni le donne riprendono gli abiti controllandoli uno a uno, sistemandoli e adattandoli ai figuranti, rammendandoli dove ce ne fosse bisogno, e stirandoli. Dopo aver svolto il lavoro nei “meandri” della chiesa, un abito alla volta viene calato con delle corde dalla balconata dell’organo e sistemato su grucce in attesa della vestizione ufficiale prima del Mortorio. Insomma, da mesi una meravigliosa macchina è in funzione perché martedì 12 aprile su Villafalletto si spengano le luci e tutto un paese entri in un’atmosfera suggestiva.
Un appuntamento tutto da vivere!

Articolo su la Fedeltà di mercoledì 30 marzo