Fossano, assistenza temporanea per i mutuati “orfani” di medico

L’Asl li affida provvisoriamente a tre medici dello studio Ambrosoli (e a Palmieri di Bene). Il no di Medicinsieme

Medico

Non ci sono, per ora, nuovi medici di famiglia a Fossano in sostituzione di Cristina Barbero e Ilario Bertolino, in pensione dal 1° aprile, che seguivano oltre 3.600 mutuati. “Arriveranno tra un mese, massimo due” assicura Eraldo Airale dal Distretto sanitario. Nel frattempo, chi è rimasto senza “casa” potrà trovare una sistemazione provvisoria da quattro medici che hanno dato la disponibilità ad aumentare il loro massimale, d’accordo con l’Asl, per garantire ai mutuati “orfani” di medico l’assistenza sanitaria per un periodo temporaneo. Sono Luigi Campanella, Marinella Bianco e Giovanni Damilano dello studio associato di piazza Ambrosoli, più Giovanni Palmieri di Bene Vagienna. Medicinsieme, invece, ha detto no alla richiesta dell'Asl. Il presidente Maurizio Sarotto: “Non ci sono garanzie sui limiti di tempo di questa provvisorietà. E siccome noi pensiamo che sarà molto più lunga di quanto ipotizzato, non intendiamo aumentare il numero degli assistiti, sapendo che non saremo in grado di portare avanti il servizio senza comprometterne la qualità”.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 6 aprile