La montagna continua a bruciare

Foto di Costanza Bono

Un incendio in valle Grana; un altro, più recente, in valle Bronda (nella foto sopra). I boschi della provincia di Cuneo continuano a bruciare, complici la siccità (interrotta soltanto dalle precipitazioni dei giorni scorsi, che hanno mitigato, ma non annullato il problema) e il vento (che in questi giorni soffia spesso): enormi i danni all'ambiente, nonostante gli sforzi con cui si è cercato di domare rapidamente le fiamme, anche attraverso gli aerei antincendio. I Carabinieri forestali hanno rivolto un appello, perché chi brucia residui vegetali presti grande attenzione.