Ffm tenta la strada per diventare università

I vertici di Fondazione Fossano musica ricevuti al ministero. Gianfranco Riorda: “Il cammino è agli inizi, non ci sono certezze”

Fondazione Fossano Musica

Conta 1.100 allievi, più di 90 docenti e propone 35 corsi articolati su tre sedi: Fossano, Bra e Ceva. È la Fondazione Fossano musica, erede dell’Istituto musicale Baravalle, dal 2011 ente partecipato dal Comune (al 60%) e dalla Fondazione Crf (al 40%). Negli anni ha accompagnato verso gli esami in Conservatorio centinaia di privatisti. Oggi, con il nuovo ordinamento, non può più farlo. Anche per questo, il suo sogno è diventare università privata, in grado di rilasciare essa stessa agli studenti, al termine di un percorso di studi (e ai relativi esami), titoli di laurea con valore giuridico. È un desiderio che la governance di Ffm coltiva da tempo. La novità è che, a gennaio di quest’anno, il presidente Gianfranco Riorda e il direttore Gianpiero Brignone sono stati ricevuti a Roma dai vertici del ministero per parlare proprio di questo. E da quel momento è iniziato un cammino che si spera possa portare lontano.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 13 aprile