Quanto guadagnano i fossanesi

Il ministero di Economia e finanze ha reso noti i dati sulle dichiarazioni dei redditi per il 2020

Fossano panoramica

Fossano è una delle più ricche fra le “sette sorelle” della Granda. È quanto emerge dalle dichiarazioni che lo scorso anno gli italiani hanno fornito sui redditi del 2020: in questi giorni, il ministero dell’Economia e delle finanze ha diffuso i dati. Nella città degli Acaja, i 18.265 contribuenti fanno registrare un reddito medio di 21.517 euro.

Soltanto Alba e Cuneo, sempre fra le "sette sorelle", fanno meglio di Fossano: i 24.154 contribuenti della capitale delle Langhe hanno dichiarato un reddito medio di 23.270 euro, contro i 22.312 euro del capoluogo della Granda, dove i contribuenti sono 42.662. Seguono Bra (dove il reddito medio è 21.130 euro), Saluzzo (21.105 euro), Savigliano (21.013 euro) e Mondovì (20.965 euro).

La ricchezza di Alba fa emergere una situazione reddituale che si può estendere a una parte significativa delle Langhe: nella classifica dei Comuni più ricchi della provincia di Cuneo, i primi due posti sono infatti occupati da Roddi (26.368 euro) e Piobesi d’Alba (25.318 euro), e se il terzo gradino del podio va a Vignolo ai piedi della montagne (23.707 euro), a seguire ci sono la stessa Alba e Guarene (23.222 euro). Fossano è al 15° posto: e non è poco, sui 247 Comuni della Granda.

L'analisi del ministero dell'Economia e delle finanze non copre, ovviamente, i redditi provenienti da capitali, per i quali si applica una tassazione diversa. Approfondimento, con i dati nazionali, sul prossimo numero de "la Fedeltà", in edicola a partire da mercoledì 27 aprile.