Via Torino, un mese di lavori

Cantiere aperto per gli allacci alla rete fognaria: cambia la viabilità

Torino via lavori rete fognaria Foto Costanza Bono01
Foto Costanza Bono

Chi collega i mesi estivi e le vacanze alle immagini del traffico congestionato che si osserva spesso lungo le autostrade, sappia che un po’ di quel traffico lo troverà anche a Fossano. È inevitabile, per l’avvio dei “lavori di realizzazione delle fognature in via Torino”. Si è infatti aperto il cantiere per un intervento atteso da tanto tempo: inevitabilmente, la sua presenza condiziona la viabilità su alcuni importanti collegamenti, in particolare all’altezza della rotatoria “La Principe”, così chiamata per l’omonimo produttore di mobili che si affaccia su di essa.

Che cosa cambia, nel dettaglio, con l’avvio dei lavori? È tutto scritto in un’ordinanza firmata dal comandante della Polizia locale Giacomo Cuniberti.

Appunto all’altezza della rotatoria La Principe, dove s’incontrano via Torino e via Circonvallazione, viene introdotto il senso unico alternato - regolamentato da semaforo - per i veicoli provenienti da Genola e quelli provenienti da Mondovì. Per i veicoli in transito sempre su via Torino che provengano non da Mondovì, ma dal centro di Fossano è prevista - indipendentemente dalla direzione verso la quale viaggiano - la svolta obbligatoria in strada del Santuario, con cui si evita la stessa rotatoria La Principe. Ancora lungo via Torino, nel breve tratto dalla rotatoria La Principe all’intersezione con via Monte Pasubio si applica il senso unico verso il cavalcaferrovia e, contestualmente, viene posto un divieto d’accesso che impedisce di svoltare in via Monte Pasubio e che, “compatibilmente con il cantiere”, possono infrangere “esclusivamente i residenti ed aventi diritto”. Di riflesso, chi da via Monte Pasubio imbocca via Torino è obbligato a svoltare a destra, così da rispettare il senso unico, mentre via Strella diventa anch’essa un senso unico, da percorrere da strada del Santuario verso via Torino.

Con la data per l’avvio dei lavori, fissata lo scorso 20 giugno, è prevista anche quella in cui il cantiere sarà presumibilmente concluso, il 24 luglio: le ruspe saranno dunque presenti per più di un mese. Le disposizioni straordinarie per la viabilità si applicano senza interruzione, anche di notte e nei giorni festivi.