Muore a 55 anni Guido Dutto, autista di Gunetto

Dutto Guido

Guido Dutto aveva tre grandi passioni: il suo lavoro, la sua famiglia, le scampagnate. E in tutte e tre ci metteva entusiasmo e impegno, cercando il bello in ogni cosa, in ogni momento trascorso con la moglie e i figli, in ogni luogo visitato o persona accompagnata. Autista della Gunetto da oltre vent’anni Dutto è morto a 55 anni, un anno e mezzo dopo la scoperta di un tumore, ma “ha voluto comunque continuare a lavorare. Riusciva a farlo ed era contento di non rimanere a casa – racconta la moglie Alessandra -. Adorava il suo lavoro. Si occupava sia delle tratte di linea, sia di viaggi più lunghi, gite scolastiche o viaggi organizzati. In particolare a Lourdes che era diventato uno dei luoghi che amava maggiormente e dove ha voluto andare ancora a fine luglio”.

Elisa, Francesca e Andrea i suoi tre figli che erano i suoi tre “tesori – continua la moglie -. Si è sempre impegnato per essere molto presente nelle loro vite, dando il buon esempio e anche solo garantendo loro la disponibilità ad accompagnarli, aiutarli e seguirli nella quotidianità”. Spesso il lavoro impegnava Dutto anche nel fine settimane e allora appena possibile organizzava una scampagnata con la famiglia, “un pic nic in montagna, o una gita al mare. Quando per lavoro scopriva posti che secondo lui noi avremmo apprezzato alla prima occasione possibile ci proponeva un viaggetto tutta la famiglia insieme”.
Oltre alla moglie Alessandra e ai tre figli Guido Dutto lascia le sorelle Graziella, Ornella e Ilma, i fratelli Aldo e Franco, i parenti tutti.

Il funerale sarà celebrato martedì 23 agosto alle 15.30 nella chiesa di Santa Maria del Salice dove oggi (lunedì 22 agosto) alle 19.30 verrà recitato il rosario.