Mese di settembre, tempo del Creato

Tante le iniziative anche in diocesi di Fossano, dalla pulizia del borgo Nuovo alla proposta di adottare un albero, al concerto a Boschetti “La voce della Terra”

alberi

La crescente attenzione della Chiesa ai temi ecologici e ambientali ha portato i vescovi all’istituzione di una Giornata mondiale di preghiera dedicata alla cura del Creato. Fissata al 1° settembre, la Giornata apre a un “Tempo del Creato” che si sviluppa per l’intero mese di settembre arrivando fino al 4 ottobre, giorno dedicato a San Francesco che, con il suo “Cantico delle creature” ha saputo esprimere in modo efficacissimo il senso di gratitudine e di amore che l’uomo prova nei confronti della natura quando il suo atteggiamento sia, appunto, di riconoscenza verso il Creatore.
Quest’anno la Giornata del Creato è dedicata al pane come richiamo, appunto, alla gratitudine e alla condivisione. Siamo tutti a rischio di divenire ingrati e ingiusti rispetto alla creazione, alla società e a Dio. È su questo che intende far riflettere la Giornata del Creato e il Tempo a cui apre.
La Diocesi di Fossano vivrà il “tempo del Creato” attraverso una serie di iniziative.

Pulizia del quartiere con la Laudato Si’
Sabato 3 settembre la Comunità Laudato Si’ ripete l'esperienza della Pulizia del quartiere, che quest'anno si svolge nell’ambito della festa del borgo. Il ritrovo dei volontari è previsto alle 9,30 in Cascina Sacerdote; si formeranno diversi piccoli gruppi che si avvieranno lungo le strade e le aree del quartiere per ripulirle dalle cartacce e da tutto ciò che non contribuisce al decoro del borgo. I partecipanti, a gruppi, avranno a disposizione pinze, sacchi per effettuare le pulizie; alle 11,30, a conclusione dell'attività, i gruppi si ritroveranno per un breve incontro conviviale. “Questa iniziativa – dicono gli organizzatori – è anche un modo per ricordare con affetto e nostalgia Andrea Racca e Bartolo Bogliotti, membri attivi e impegnati della nostra Comunità, che l’anno scorso erano presenti e che purtroppo ci hanno lasciato troppo presto”.

“Adotta un albero” con la Laudato Si’
Dopo le due serate tenute in primavera la rassegna "Inalberiamoci" promossa dalla Laudato Si’ entra nel vivo con la distribuzione degli alberi ai cittadini. Lunedì 5 settembre (inizio ore 20,45) in Cascina Sacerdote l'agronomo Enrico Tomatis presenterà e spiegherà la tipologia di piante ed arbusti (presenti fisicamente) che la Comunità Laudato Si’ mette a disposizione di chi intende aderire all’iniziativa.
“Abbiamo preso contatto con il vivaio regionale Gambarello di Chiusa Pesio – spiega Ivano Bresciano - per individuare quale tipologia di piante meglio si adatti agli ambienti fossanesi e proponiamo alle persone e alle famiglie di adottare un albero o un arbusto, di cui prendersi cura, che possono piantumare in giardino od ospitare sul proprio balcone. La prima di queste piante verrà piantumata nel giardino di Bartolo Bogliotti che tanto si è impegnato a suo tempo perché questo progetto si realizzasse”.
Chi non dispone di aree verdi e balconi potrà usufruire di un’area verde, presso la Casa parrocchiale di Boschetti, in cui piantumare albero o arbusto che dovrà però impegnarsi a curare nel tempo”. Nella serata del 5 settembre sarà possibile prenotare su apposito modulo l'albero o l'arbusto di cui si intende usufruire scegliendolo all'interno di un breve elenco (tre tipologie) collegato alle disponibilità del vivaio. Chi non può partecipare alla serata, potrà scrivere a laudatosifossano@gmail.com oppure contattare il 338.7103887 per avere informazioni e ricevere il modulo di adesione.

“La voce della terra”: concerto a Boschetti
Venerdì 16 settembre, alle 20,45, nel giardino annesso alla chiesa parrocchiale di Boschetti – si terrà un concerto “La voce della Terra: un omaggio alla Madre Terra” (per informazioni telefonare a Maria Grazia 349.1298721). La manifestazione si terrà anche in caso di pioggia. Il concerto, con la voce di Raffaella Buzzi - Enzo Fornione al pianoforte e Luca Allievi alla chitarra e la recita di poesie di Federica Faccaro – è organizzato dalle due diocesi di Fossano e Cuneo come segno di un cammino pastorale unitario. Analogo concerto si terrà a Cuneo il venerdì precedente a Villa Oldofredi Tadini (in questo caso il riferimento per info è don Flavio 342 3967580).

In occasione del “Tempo del Creato” la Diocesi invita la comunità dei credenti ad essere particolarmente attenta e partecipe alle iniziative del territorio dedicate all’ambiente. “Personalmente ho dato la mia disponibilità alla manifestazione che si terrà domenica 2 ottobre al Parco fluviale su iniziativa del Comitato nato in difesa di quella realtà – dice don Flavio -. Ritengo che il nostro compito sia di essere presenti e partecipi alla vita sociale e civile e di contribuire a rendere viva, attiva e solidale la comunità in cui viviamo”.