Mirabilia 2022: ancora una volta è andata in scena la meraviglia

20220903MIRABILIA Cuneo Phandreamacchia 3774
Moby Dick - Ph. Andrea Macchia

È terminata con l’appuntamento di Savigliano di sabato 10 settembre in compagnia della travolgente Famiglia Mirabella, del coinvolgente Bingo e della frenetica e allegra Battaglia dei cuscini del Melarancio la XVI edizione del Festival Internazionale Mirabilia. Dopo le anteprime di Alba, Vernante e Busca mercoledì 31 agosto è stato tagliato ufficialmente il nastro delle giornate clou della manifestazione a Cuneo.
La manifestazione era entrata nel vivo il weekend precendente dopo le anteprime a Busca, Alba e Vernante, con cinque giornate di danza, teatro e circo a Cuneo.
Dai francesi Transe Express con “Puppées Géantes et Tambours” agli spagnoli Nueveuno Circo che hanno presentato il loro “Sinergia 3.0”, ancora Francia con i Cirkvost che hanno messo in scena lo straordinario “A-Tripik” e gli Akoreacro che, in piazza della Costituzione hanno trascinato il pubblico con l’energico e divertente Arrêt d'Urgence e poi tanta italia con "Cubo" di EventiVerticali, "Paidia" di Teatro del Sottosuolo e l'imponente e coinvolgente "Moby Dick" di Teatro dei Venti.
Positivo il bilancio del direttore artistico Fabrizio Gavosto: “Il festival è andato in scena in scioltezza nonostante le incertezze dovute al meteo. Il merito va a uno staff coeso ed esperto e alle oltre 60 magliette arancioni (volontari). Anche il pubblico è stato coeso. È stato molto bello, ad esempio, vedere gli spettatori chiudere gli ombrelli nonostante la pioggia per consentire a chi era nelle file dietro di vedere. Il pubblico cuneese si è lasciato coinvolgere anche se non conosceva Mirabilia e si è mosso tra linguaggi diversi apprezzando tanto gli spettacoli più impegnativi. La collaborazione con Baladin si è dimostrata preziosa. È diventato il luogo di incontro tra i professionisti e le compagnie. Abbiamo avuto la bellissima sensazione che Cuneo si sia aperta completamente a Mirabilia trasformandosi in un ventre accogliente e materno nel nome della bellezza”.

Tutto l'articolo sul numero di La Fedeltà in edicola domani mercoledì 14 settembre.