A Trinità si presenta “La felicità non è per sempre” di Paola Maria Bevilacqua

Venerdì 30 settembre presso la Biblioteca civica nell’ambito della stagione del libro

Copertina Libro Bevilacqua

Non risiede più nel fossanese da un po’ di tempo, ma Paola Maria Bevilacqua, campionessa di tennis tavolo “a riposo”, ha mantenuto rapporti affettuosi con il territorio e ora “tornerà a casa” per presentare la sua silloge poetica “La felicità non è per sempre” davanti al pubblico trinitese.
Proprio a Trinità, infatti, c’è una delle amicizie risalenti a quando la Bevilacqua viveva in provincia di Cuneo: la sindaca Ernesta Zucco che del libro ha disegnato la copertina.
Paola Maria Bevilacqua nasce e cresce a Milano dove pratica moltissimi sport tra i quali il tennis e il tennis-tavolo. Entra a far parte della Nazionale normodotati F.I.Tet e per svariati anni rappresenta la Nazionale Italiana nel mondo del tennistavolo. Dopo due gravi incidenti entra a far parte della Nazionale Cip (Comitato Italiano Paralimpico) arrivando fino alla seconda posizione del ranking mondiale.
Accanto allo sport, Paola ha sempre coltivato la passione per la scrittura, in modo particolare per la poesia e ha all’attivo, oltre all’ultimo “La felicità non è per sempre”, “Viaggi di versi”, un’antologia con diversi autori; i romanzi fantasy “Tra luce e buio” e “Lacrime di vita” oltre al romanzo “Questa di Marinella è la canzone”, libro che denuncia gli abusi che subiscono i disabili mentali, argomento che ha avuto modo di conoscere da vicino negli anni in cui è stata tecnico della nazionale paralimpica dei disabili mentali
“Le mie poesie sono forti, a volte crude, ma tra le righe dicono solo di non mollare, che se ci impegniamo ce la facciamo. Ho sempre amato la poesia, ma non avrei mai pensato che avrei trovato un sostegno nella scrittura in un momento difficile”. L’attività poetica di Paola è infatti cresciuta, e dunque culminata nel libro, in un periodo di sosta forzata per motivi di salute: “Ci sono poesie drammatiche, ma il filo conduttore è sempre l’invito a cogliere la felicità quando c’è. Perché non possiamo mai sapere quando arriva né quando finisce la felicità”.
L’appuntamento è per venerdì 30 settembre presso la Biblioteca civica di Trinità alle ore 21 nell’ambito degli incontri della stagione del libro.