Una giornata da dedicare a Stura

Domenica 2 ottobre attività ai Bagni Pedro ed escursioni

ViviAmo il parco
Foto Costanza Bono

Una giornata da dedicare al nostro fiume: è questo l’obiettivo del Comitato Pro parco fluviale che per domenica 2 ottobre dà appuntamento sulle rive di Stura, ma non solo. Fulcro dell’evento sono i Bagni Pedro (via della Cartiera 52) che dalle 14,30 ospitano stand, attività e laboratori a cura di diverse associazioni: dalla mostra fotografica di fiori, farfalle e insetti al laboratorio di fotografia naturalistica; dalla pet therapy allo yoga per adulti, bambini e bebè; ci saranno il laboratorio di shiatsu e quello di apicoltura, giochi e attività per bambini e ragazzi e lo screening dei parametri sanitari per gli over 65. Alcuni laboratori sono su prenotazione, da effettuare a partire dalle 14 allo stand del Comitato Pro parco fluviale. La merenda per tutti sarà a cura dell’Orto del Pian Bosco. 

Due appuntamenti (scarica il programma completo), però, sono già al mattino: alle 9,30 partirà dall’ingresso del campo sportivo Santa Lucia (ritrovo alle 9,15) una pedalata diretta ai laghi di San Lorenzo dove ci sarà una visita guidata all’area che fa parte del Parco fluviale. Dalle 10 alle 12, invece, sono in programma visite guidate al museo Federico Sacco (via Roma 126), occasione per scoprire di più sul grande studioso fossanese e anche tante curiosità sul fiume Stura e sul territorio circostante.

Gli amanti delle escursioni possono partecipare alle 14 alla camminata con accompagnatore naturalistico organizzata dal Cai sul Sentiero del Pescatore (ritrovo alle 14 all’ingresso di viale Mellano - dalle Poste).

“Si tratta di un evento molto significativo per noi - racconta Paolo Baggia del Comitato Pro Parco fluviale -. Non solo perché si tratta di un’iniziativa volta a valorizzare il fiume e il nostro territorio e a dare visibilità a tante splendide realtà che esistono a Fossano, ma anche perché si tratta di un modo per ‘festeggiare’ il raggiungimento di quello che per noi era obiettivo principale”. Il Comitato Pro parco fluviale, infatti, è nato nel 2020 con lo scopo di far entrare il Comune di Fossano nel Parco fluviale Gesso Stura, o meglio, per sollecitare Fossano a firmare la convenzione del Parco, i cui confini erano stati definiti dalla Regione includendo anche il tratto fluviale cittadino. “In pochissimo tempo si sono uniti 58 associazioni, 110 negozi e 350 soci singoli, a dimostrazione di quanto fosse sentita la questione del parco - continua Baggia -. In questi due anni abbiamo fatto il possibile per valorizzare quest’area e ora possiamo dire che il nostro scopo è stato raggiunto: il Comune ha sottoscritto la convenzione”. Per questo al termine delle iniziative di domenica 2 ottobre il Comitato annuncerà il suo scioglimento, “con soddisfazione. Eravamo nati con un unico obiettivo che ora è realtà. È probabile però che l’energia e l’entusiasmo di questi anni continuino sotto ‘altra’ forma, magari come ‘Amici del Parco’, per continuare a organizzare eventi, progetti e iniziative volti a valorizzare l’area che ha davvero delle enormi potenzialità”.

Il servizio su la Fedeltà di mercoledì 28 settembre 2022