Quel piccolo tesoro salvato dagli “Amici di Bene”

C’è perfino un Cristo deposto che giaceva sotto gli escrementi dei piccioni: per la statua, il terzo giorno – quello della nuova vita – è giunto quando gli “Amici di Bene” l’hanno recuperata. L’associazione culturale di Bene Vagienna ha inaugurato, nella mattinata di oggi (domenica 2 ottobre), una mostra dedicata alle opere che strappato all’oblio e all’incuria nei suoi 45 anni di attività, a partire dalla fondazione. Chi vuol scoprire questo piccolo tesoro può recarsi a Casa Ravera, uno degli edifici più belli di Bene Vagienna, per il recupero del quale si sono impegnati sempre gli “Amici di Bene”: porte aperte – con ingresso libero, fino al 26 dicembre - il sabato dalle 15 alle 18 e i giorni festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Sempre nella giornata di oggi, sono state inaugurate altre tre esposizioni in altrettanti monumenti di Bene Vagienna. In particolare, nella chiesa dei Disciplinanti Bianchi ci sono le opere di Gianni Mirone, artista che si serve del vino per dipingere i suoi quadri. Qui l'elenco completo.

Servizio più ampio su "la Fedeltà" in edicola a partire da mercoledì 5 ottobre