Uffici delle Dogane di Cuneo e Alba in sciopero

Non svolgono prestazioni di lavoro straordinario dal 3 ottobre e continueranno fino al 6, e si asterranno completamente dal lavoro per l’intera giornata del 7 ottobre 2022 i lavoratori dell’Ufficio delle Dogane di Cuneo e della Sezione Operativa Territoriale di Alba.
In un comunicato congiunto CGIL, FP CISL, FP CONFSAL e UNSA FLP spiegano che la protesta "fa riferimento alla critica mancanza di personale che ha raggiunto livelli intollerabili" e che lo svolgimento delle attività prosegue solo grazie alla "buona volontà e i sacrifici personali dei Dipendenti in termini di tempo (in quanto impegnati quotidianamente oltre i previsti orari di lavoro per un improprio utilizzo del lavoro straordinario ai fini dello svolgimento delle attività ordinarie) e con il gravame del rischio patrimoniale incombente per attività che vengono effettuate in modo sempre celere, per non creare intralci all’Utenza".

Le attività dell’Ufficio delle Dogane di Cuneo e della SOT di Alba riguardano tutto il territorio della provincia per operazioni di tipo doganale (orario per legge dalle 8:00 alle 18:00 da lunedì a venerdì) e in quelle di tipo accise. Si legge ancora nel comunicato: "Si sottolinea, inoltre, che a breve saranno assegnati al medesimo Personale anche compiti inerenti ai Monopoli (tabacchi e giochi) mentre all’attualità esso gestisce anche le operazioni riguardanti l’aeroporto internazionale Levaldigi mediante l’istituto della reperibilità (negli orari 7:00 – 21:00) festivi compresi".

I lavoratori si dicono "rammaricati per il fatto di dover arrecare disagi ad una Utenza così estesa ed essenziale per il territorio cuneese ma sono giunti necessariamente a tale grave decisione in quanto le condizioni lavorative sono diventate, nel tempo, esponenzialmente insostenibili" e denunciano che i vertici, informati "da tempo e costrette ad apposita riflessione anche con un tentativo di conciliazione in sede prefettizia, non hanno dato risposte adeguate e consone alla gravissima situazione in essere".