Bruxelles, vescovi dei Paesi Ue riuniti per discutere le implicazioni della guerra in Ucraina

A Bruxelles fino al 14 ottobre

Hollerich Jean Claude Presidente Comece Web
Il card. Hollerich, presidente Comece (Photo Comece)

Fino al 14 ottobre i delegati delle Conferenze episcopali dei 27 Stati dell’Unione europea tengono a Bruxelles l’assemblea plenaria autunnale della Comece “per un approfondimento sulle implicazioni socio-economiche e geopolitiche dell’invasione russa dell’Ucraina, con un accento particolare sulla crisi energetica”, come chiarisce il sito della Comece. A guidarla è il presidente card. Jean-Claude Hollerich. “Nell’attuale contesto dell’aggressione militare russa all’Ucraina, i vescovi dell’Ue – spiegano alla Comece – analizzeranno le diverse implicazioni della guerra, dando forma ai futuri contributi della Comece alle politiche dell’Ue che promuovono la pace e la giustizia in Europa e nel mondo”. L’attenzione dei vescovi si rivolgerà “alla condizione dei numerosi rifugiati fuggiti dal proprio Paese a causa del conflitto e alle persone economicamente più vulnerabili che hanno difficoltà a soddisfare i propri bisogni primari a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia e delle materie prime”.

(fonte SIR)