Trinità consegna il pocio d’oro 2022 alla memoria del consigliere Stefano Mana

La cerimonia questa mattina, sabato 26 novembre, al teatro Garavagno in occasione dell’inaugurazione della Fiera dij pocio e dij bigat

trinità consegna poco d'oro

“Gli angeli dei nostri tempi sono coloro che si interessano agli altri prima di interessarsi a se stessi" (Wim Wenders). A Stefano Mana, l’angelo che sarà sempre nei nostri cuori, un infinito grazie da tutta Trinità per tutto quello che ci hai dato”. Il pocio d’oro 2022 è il pocio dell’amore, della riconoscenza, del dolore e del ricordo. Il sindaco Ernesta Zucco molto commossa a nome di tutta l’Amministrazione comunale e di tutta la comunità trinitese ha reso omaggio a Stefano Mana, il consigliere morto all’età di 59 anni a fine settembre. “Un amico, un grande amico – ha detto il sindaco -, un collaboratore presente e attento che resterà sempre nei nostri cuori. Stefano amava i colori e ha abbellito tutto il paese. Facevamo un lavoro di squadra: lui colorava le panchine che poi io dipingevo”.
Il pocio d’oro è stato consegnato agli anziani genitori Giulio e Rosa presenti alla cerimonia che si è tenuta questa mattina (sabato 26 novembre) nel teatro Garavagno. Prima della consegna del riconoscimento il sindaco aveva dedicato il “Parco dell’amicizia” in via Roma all’amico Stefano.

Articoli sulla Fiera su la Fedeltà di mercoledì 30 novembre